ERC

ERC RALLY ISLAS CANARIAS: VINCE FOURMAUX, LUKYANUK È CAMPIONE

Adrien Fourmaux ha centrato la sua prima vittoria nel FIA European Rally Championship al debutto al Rally Islas Canarias portandosi a casa anche il successo in ERC1 Junior.


Il pilota del M-Sport Ford World Rally Team, affiancato da Renaud Jamoul sulla Fiesta R5 MkII gommata Michelin, si è portato al comando della gara a metà della Tappa 2 ed ha preceduto al traguardo Yoann Bonato su Citroën C3 R5 ed Iván Ares su Hyundai i20 R5.

Grazie al quarto posto assoluto, Oliver Solberg è Campione 2020 in Classe ERC1 Junior.

Alle spalle dello svedese si piazzano José Suárez ed Andreas Mikkelsen, mentre ad Alexey Lukyanuk basta il settimo posto per laurearsi Campione ERC per la seconda volta in tre anni.

Il portacolori del Saintéloc Junior Team sulla sua Citroën C3 R5 ha ritrovato il fido navigatore Alexey Arnautov, dopo che per cinque gare ha collaborato con Dmitry Emereev. Nonostante una gara durissima che lo ha visto sbagliare più volte la scelta di gomme Pirelli, il russo non ha commesso altri errori e al traguardo può festeggiare.


“Prima si è lavorato tanto, ora è storia – dice Lukyanuk – Ovviamente è stata una stagione lunga e durissima per le cose che stanno accadendo nel mondo, ma sono davvero contento di aver concluso con successo anche questo rally e l’annata. In generale sono contento di come sono andato, non tanto oggi, ma in tutto l’anno sono comunque stato forte e costante. Siamo anche riusciti a migliorare, cosa non semplice quando hai poche risorse. In futuro sarà ancor più dura, quindi vedremo di adeguarci. Sono Campione grazie al supporto di Citroën, Total, Saintéloc e Pirelli. Per la Citroën è anche il primo titolo nel FIA ERC con la vettura Rally2, mentre per Pirelli è un risultato importante essere al top. Ci sono anche tanti altri sponsor e collaboratori personali che debbo ringraziare, visto che non è stato facile correre in questo periodo. E poi grazie anche ai fan e alle nostre famiglie”.

Prima vittoria ERC per Fourmaux

Adrien Fourmaux aveva cominciato la Tappa 2 con 7″5 da recuperare al leader Iván Ares, che però ha perso subito 10″ nei confronti di Yoann Bonato nella PS10 scivolando terzo assoluto ad 1″2 dal francese e con 0″4 su Solans. Quest’ultimo ha però forato due volte nella PS11 e quindi si è dovuto ritirare non avendo abbastanza ruote di scorta, avendo anche guidato nella sezione di collegamento con una gomma a terra.

Fourmaux si è quindi ritrovato con 30″ di vantaggio sugli inseguitori dopo la PS12 e alla fine ha pensato solamente a gestire il vantaggio su Bonato ed Ares, al secondo podio nell’ERC pur attardato da un danno alla sospensione. In Top5 ci sono anche Solberg e José Suárez, seguii da Andreas Mikkelsen e Lukyanuk.

Mikkelsen , reduce dal successo al Rally Hungary, era uno dei favoriti, ma ha sbagliato gomme fin dalla Tappa 1 sprofondando in classifica.


Punti per Devine, Marczyk, Luis Monzón, Craig Breen, Surhayen Pernía, Marijan Griebel, Simone Tempestini ed Enrique Cruz.

A mani vuote ci sono Niki Mayr-Melnhof (problema alla frizione nella Tappa 1), Yeray Lemes, Munster, Josh McErlean e Llarena. Fuori nella PS11 Albert von Thurn und Taxis.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker