Home » Rally » ERC » ERC | RALLY LIEPAJA: IL TALENTINO SOLBERG RADDOPPIA IN LETTONIA
RALLY LIEPAJA

ERC | RALLY LIEPAJA: IL TALENTINO SOLBERG RADDOPPIA IN LETTONIA

Oliver Solberg conferma di essere uno dei talenti internazionali più interessanti andando a vincere il Rally Liepāja, secondo round del FIA European Rally Championship.

Il 18enne svedese, affiancato da Aaron Johnston, fin da sabato ha dominato lungo le strade di Talsi con la sua Volkswagen Polo GTI R5 precedendo al traguardo Mads Østberg ed Alexey Lukyanuk.

“E’ stata molto difficile – ha detto il figlio di Petter Solberg, Campione del FIA World Rally Championship 2003 – Fin dall’inizio ho avuto qualche problema perché prima ho stallato e poi ho cercato di spingere, ma mi sono girato. Ho perso 20″ nella PS4, ma comunque oggi sono riuscito a tenere un buon vantaggio allungando. Le gomme sono state fantastiche, poi ad un certo punto il motore ha iniziato ad andare a 3 cilindri; fortunatamente tutto si è sistemato e ho potuto continuare a tirare. In quel momento ero molto preoccupato, ma è andata bene e ho avuto fortuna”.

Østberg ha invece sfruttato la gara lettone per allenarsi in vista del Rally Estonia, dato che era dal Rally di Svezia di febbraio che non saliva sulla Citroën C3 R5 della PH Sport. Il norvegese non era però registrato come pilota ERC, dunque i punti della piazza d’onore vanno a Lukyanuk.

“E’ stata una gara fantastica – ha ammesso il pilota del Saintéloc Junior Team – Siamo andati al massimo sempre, ho cercato di spingere e ho preso buoni punti. Sono contento delle mie prestazioni”.

Eerik Pietarinen (TGS Worldwide) chiude quarto al debutto nella serie, davanti a Craig Breen ed Emil Lindholm (Team MRF Tyres), mentre settimo c’è Grégoire Munster con la Hyundai della BMA Autosport.

Ottavo si piazza un altro debuttante, Mikko Heikkilä, con Efrén Llarena (Rallye Team Spain) e Sean Johnston in Top10 alla prima uscita su terra con le rispettive Citroën.

Raul Jeets – che in mattinata aveva rotto la leva del cambio – è undicesimo, poi troviamo a punti anche Erik Cais (Yacco ACCR Team), Miko Marczyk (ORLEN Team), Dominik Dinkel (Brose Motorsport) e Niki Mayr-Melnhof (DriftCompany Rally Team).

Tappa 2: Solberg centra un grande successo

Oliver Solberg ha iniziato la giornata con 10″0 di vantaggio su Mads Østberg, che ha vinto la PS5 per 0″1, ma prendendosi la risposta dello svedese nelle PS6-7, arrivando alla pausa di metà mattina con 22″4 a dividerli.

Nella PS9 Solberg ha accusato un problema al motore, poi risolto, per cui nella PS10 ha scelto di attaccare e alla fine si porta a casa il successo con 20″1 di margine.

Craig Breen ha invece superato Eerik Pietarinen nella PS5 salendo quarto, e Callum Devine lo ha imitato con Erik Cais, ma nella PS6 il giovanissimo irlandese è stato protagonista di un brutto capottamento che fortunatamente ha lasciato illesi lui e Brian Hoy.

Breen ha forato la posteriore sinistra nella PS7 girando sul cerchio per 12km. L’irlandese ha tagliato la gomma passando inavvertitamente su un cartello stradale abbattuto da un’altra vettura e questo ha dato modo a Pietarinen ed Emil Lindholm di risalire in Top5. Il finlandese ha però accumulato ritardo causa un atterraggio un po’ troppo duro da un salto e alla fine sia Breen che Lindholm lo ripassano.

Ken Torn ha invece vinto l’ERC3/ERC3 Junior beneficiando del KO di Mārtiņš Sesks nella PS8 per la rottura del radiatore in un salto. Anche Martin Rada ha approfittato dell’uscita di scena di Andrea Mabellini per salire in vetta all’Abarth Rally Cup, mentre Tibor Érdi Jr ha spernacchiato un problema al motore andando a trionfare in ERC2.

ERC3 Junior: il ritiro di Sesks…
Mārtiņš Sesks si è dovuto ritirare dal Rally Liepaja, la sua gara di casa del FIA European Rally Championship. Il lettone era primo in ERC3 Junior-Pirelli con 2″8 su Ken Torn, quando nella PS8 la sua Ford Fiesta Rally4 ha rotto il radiatore. Sesks è arrivato al traguardo, ma ha parcheggiato confermando il danno. “Dopo un salto c’erano dei sassi grandi, è una grande delusione”.

… è la gioia di Torn
Ken Torn fa il bis in Classe ERC3/ERC3 Junior-Pirelli con la sua nuova Ford Fiesta Rally4. L’estone ringrazia il ritiro di Mārtiņš Sesks’, che stava inseguendo ad 1″1 quando mancavano 2 PS alla fine. Dennis Rådström e Reinis Nitišs completano il podio davanti a Gregor Jeets, Miika Hokkanen ed Adam Westlund. Pep Bassas (Rallye Team Spain), Nikola Landa, Sergio Cuesta e Rachele Somaschini vanno a chiudere la classifica della categoria.

ERC2: riecco il Campione Erdi Jr
Tibor Érdi Jr torna nel FIA ERC2 con la sua Mitsubishi Lancer andando a vincere sui velocissimi sterrati della Lettonia. L’ungherese ha sudato freddissimo però nel finale, quando il motore ha iniziato a girare a 3 cilindri, ma il grande vantaggio accumulato in precedenza gli consente di precedere Ainārs Igaveņš. Dmitry Feofanov, che inizialmente era secondo, scivola terzo nella PS7. Zelindo Melegari allunga in classifica grazie al quarto posto.

Abarth Rally Cup: Rada vince grazie alla sfortuna di Mabellini
Martin Rada vince al debutto in Abarth Rally Cup grazie alle uscite di scena di Dariusz Poloński ed Andrea Mabellini. Il polacco ha distrutto una sospensione nella PS4 e non è ripartito domenica, mentre l’italiano è andato KO nel pomeriggio della Tappa 2. “Mi stavo divertendo molto su terra – ha detto Rada – Era la mia prima gara con una macchina a trazione posteriore, non è stato semplice perché il grip cambiava spesso, ma alla fine è stato bello e ho imparato tanto”.

Gryazin ringrazia il team per le riparazioni notturne
Nikolay Gryazin ha voluto ringraziare il Red Grey Team per averlo aiutato a rientrare in azione al Rally Liepāja. Il russo era finito fuori sabato, ma la squadra ha lavorato tutta la notte per sistemare la sua Hyundai, sulla quale è risalito con Konstantin Aleksandrov domenica. “Il team ha fatto un grandissimo lavoro e voglio ringraziarli tantissimo. Ieri ho fatto un piccolo errore in frenata mentre cercavo di aumentare il ritmo, a volte succede e ho imparato la lezione. Sono arrivato ad una curva a sinistra a 10km dal via, sembrava semplice, ma sono andato largo e mi sono capottato. La squadra ha compiuto un grande sforzo mettendomi un vetro nuovo, cambiando la pompa del servosterzo e il radiatore. Non hanno avuto molto tempo per dormire”.

Rally Liepāja: complimenti agli organizzatori per i protocolli anti-COVID-19
RA Events, organizzatore del Rally Liepāja, ha ricevuto i complimenti per tutti i protocolli adottati anti-COVID-19. Oltre a tante misure di igiene e sicurezza, sono stati svolti parecchi controlli e tamponi in modo da consentire a tutti coloro che si recavano in Lettonia di poter avere risultati celeri e partecipare all’evento.

P1 Racing Fuels Podium Challenge, altri premi per i piloti
Il P1 Racing Fuels Podium Challenge, svoltosi per la prima volta al Rally Hungary 2019, continua a premiare i piloti del FIA ERC anche al Rally Liepāja. I Top3 delle Classi ERC1 ed ERC2 ricevono dei buoni benzina da cambiare per i carburanti P1 XR5, in modo da ridurre i costi. Il primo riceve 150 litri, il secondo 100 e il terzo 50.

TOP 15 (dopo 10 PS, 175,83km)
1 Oliver Solberg (SWE)/Aaron Johnston (IRL) Volkswagen Polo GTI R5 1h27m23.0s
2 Mads Østberg (NOR)/Torstein Eriksen (NOR) Citroën C3 R5 +20.1s
3 Alexey Lukyanuk (RUS)/Dmitry Eremeev (RUS) Citroën C3 R5 +37.2s
4 Eerik Pietarinen (FIN)/Antti Linnaketo (FIN) Škoda Fabia R5 +1m34.1s
5 Craig Breen (IRL)/Paul Nagle (IRL) Hyundai i20 R5 +1m51.3s
6 Emil Lindholm (FIN)/Mikael Korhonen (FIN) Škoda Fabia Rally2 Evo +1m53.1s
7 Grégoire Munster (LUX)/Louis Louka (BEL) Hyundai i20 R5 +2m19.7s
8 Mikko Heikkilä (FIN)/Henri Arpiainen (FIN) Škoda Fabia Rally2 Evo +2m35.9s
9 Efrén Llarena (ESP)/Sara Fernández (ESP) Citroën C3 R5 +3m23.2s
10 Sean Johnston (DEU)/Alex Kihurani (GBR) Citroën C3 +3m48.1s
11 Raul Jeets (EST)/Andrus Toom (EST) Škoda Fabia R5 +3m57.4s
12 Erik Cais (CZE)/Jindřiška Žáková (CZE) Ford Fiesta R5 MkII +4m17.6s
13 Miko Marczyk (POL)/Szymon Gospodarczyk (POL) Škoda Fabia Rally2 Evo +4m42.0
14 Dominik Dinkel (DEU)/Ursula Mayrhofer (AUT) Škoda Fabia Rally2 Evo +5m08.0s
15 Niki Mayr-Melnhof (AUT)/Poldi Welsersheimb (AUT) Ford Fiesta R5 MkII +6m02.3s

FIA ERC2: Tibor Érdi Jr (HUN)/Szabolcs Kovács (HUN) Mitsubishi Lancer Evolution X
FIA ERC3: Ken Torn (EST)/Kauri Pannas (EST) Ford Fiesta Rally4
FIA ERC1 Junior: Oliver Solberg (SWE)/Aaron Johnston (IRL) Volkswagen Polo GTI R5
FIA ERC3 Junior: Ken Torn (EST)/Kauri Pannas (EST) Ford Fiesta Rally4
Abarth Rally Cup: Martin Rada (CZE)/Jaroslav Jugas (CZE) Abarth 124 rally

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

ERC | ANNULLATO IL RALLY DELLE AZZORRE 2020

Grupo Desportivo Comercial, organizzatore dell’Azores Rallye, ha annunciato che la 55a edizione dell’evento è stata ...