F. CHALLENGE

Eugenio Barbone vince il Napoli Challenge-Sarno

Al termine di una giornata fortemente condizionata delle condizioni meteo, il pilota campano, su Dallara 393 Opel Gruppo E2 SS, sale sul gradino più alto del podio della competizione valida per il Campionato Italiano Formula Challenge, Alle sue spalle Damiano Donato su Radical Prosport Suzuki e Cosimo Salonna su Renault 5 GT Turbo.


Eugenio Barbone vince, su Dallara 393 Opel Gruppo E2 SS, la trentaquattresima edizione del Napoli Challenge-Sarno, secondo appuntamento del Campionato Italiano Formula Challenge 2021. Il forte driver campano sale sul gradino più alto del podio con il tempo complessivo di 6’53” e 168 millesimi fatto segnare al termine delle tre manches da tre giri ciascuna sui 1500 metri del percorso di gara disegnato sull’asfalto del Circuito Internazionale Napoli.

Un asfalto reso viscido, soprattutto nelle prime due tornate di gara, dalla pioggia che, solo nel finale, ha concesso ai concorrenti un passaggio “quasi” asciutto. E così, per Barbone come per tutti i suoi sfidanti, il passaggio migliore è stato il terzo, l’unico in cui praticamente tutti quanti sono riusciti a scendere sotto il tempo dei quattro minuti. Seconda piazza e gradino più alto del podio in Gruppo E2 SC per Damiano Donato su Radical Prosport Suzuki a 5″ e 448 millesimi dal vincitore, il solo capace di provare a “turbare” la cavalcata solitaria di Barbone che si può riassumere con tre primi in altrettante manches. Gradino più basso del podio per Cosimo Salonna che, su Renault 5 GT Turbo, conquista la vittoria in Gruppo E1 Italia al termine di una bella sfida con Donato Martucci al via su vettura gemella. Francesco Marotta, al volante di una Peugeot 106 Rallye, conclude in quarta posizione assoluta, primo in Gruppo Speciale Slalom, davanti a Pietro Giordano, il Campione Italiano Formula Challenge in carica, che, dopo una prima manche a rincorrere, scavalca Ferdinando Bove, anche lui su Fiat 500, e conquista il primo posto tra le bicilindriche. Cristian Pironti, sesto assoluto e primo tra gli Under 23 in gara, parcheggia la sua Peugeot 106 Rallye davanti a tutti in Gruppo Racing Start precedendo in classifica “King Dragon”, settimo assoluto e il più veloce tra le Gruppo RSTB su Mini Cooper, e Luigi Criscuolo, ottavo assoluto e primo di Gruppo N sulla “francesina” della casa del Leone.

La stessa vettura con cui Antonio Falcone, dietro a Ferdinando Bove, chiude la top ten del Napoli Challenge-Sarno e Giulia Candido conquista la vittoria al femminile.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker