CIVM

Faggioli: “il Trofeo Vallecamonica una delle gare più importanti d’Italia”.

Il campione fiorentino si appresta a tornare sulle rampe del 52° Trofeo Vallecamonica, quarto round del Campionato Italiano Velocità Montagna dopo le vittorie ottenute nel 2021 e 2022 e attuale detentore del record di manche e del record per somma dei tempi.

Mancano pochi giorni al 52° Trofeo Vallecamonica e mentre continuano ad arrivare iscrizioni, le procedure chiuderanno nella serata di lunedì 22 maggio, è già confermata la presenza del pluricampione italiano ed europeo Simone Faggioli con la sua Norma M20 FC Bardahl battente bandiera Best lap.

Si tratta di un graditissimo ritorno per la manifestazione camuna organizzata dall’Automobile Club Brescia dato che Faggioli, oltre ad essere uno stimatissimo campione della disciplina, forse il più grande di sempre, detiene ad oggi entrambi i record di ascesa, ottenuti nel 2021 nell’edizione dei 50 anni riconosciuti dagli appassionati come una delle più entusiasmanti della storia della cronoscalata.

In quell’occasione, lungo gli 8,550 metri del tracciato, il pilota fiorentino scrisse la storia della Malegno-Ossimo-Borno siglando il nuovo record assoluto di ascesa in 3’37″64 ritoccando il suo stesso record segnato nella prima manche. Quella prestazione incredibile gli permise di issarsi in testa anche alla classifica per somma dei tempi con un 7’15″78 che abbassò di ben 11 secondi il precedente riferimento fatto segnare da Alex Caffi nel 2011. Un record che potrebbe restare nella storia per sempre dato che in rispetto della nuova normativa FIA, potrebbe essere inserita una nuova chicane durante i sopralluoghi tecnici nei giorni pre gara.

“Sicuramente il Trofeo Vallecamonica è una delle gare più importanti e storiche d’Italia – ha commentato Faggioli alla vigilia – con un grande passato che ha visto la manifestazione appuntamento anche del Campionato Europeo. Terra di grandi sfide ogni anni porta lungo il percorso tantissimi appassionati: il clima che si respira qui è davvero incredibile”

“Da un punto di vista dello sviluppo – ha proseguito Faggioli – il percorso è uno dei più tecnici. La prima parte è lenta e guidata ed implica un bilanciamento perfetto, mentre nel secondo tratto già da prima di Ossimo la strada si fa meno tortuosa e si raggiungono velocità piuttosto alte. È una caratteristica di questo tracciato, bisogna essere efficaci in entrambe le sezioni”.

Il 52° Trofeo Vallecamonica aprirà i battenti venerdì 26 maggio dalle 10:30 con le verifiche sportive e tecniche al Pattinodromo di Borno. Sabato 27 maggio andranno in scena le due ascese di prove ufficiali con inizio alle 9:00 e chiusura strada a partire dalle ore 7:00. La seconda manche seguirà la prima senza pausa: una volta che le vetture saranno rientrate al paddock si inizierà con la seconda ascesa. Programma uguale anche per domenica 28 maggio, con la prima manche di gara sempre alle 9:00 ed a seguire l’ascesa finale. La cerimonia di premiazione sarà sempre al Pattinodromo e si svolgerà nel corso della giornata all’arrivo di ogni classe.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio