Home » Salita » FAGGIOLI: QUEL GRANDE REVENTINO COL RECORD

FAGGIOLI: QUEL GRANDE REVENTINO COL RECORD

Edizione 2015 con record e vittoria del campionato per Mister 21 Titoli, che ricorda quel giorno ed accredita a Merli le migliori chance attuali in termini velocistici.

Aspetta con fiducia la doppia trasferta portoghese e spagnola, per cercare di invertire il trend imposto da Christian Merli nella sua prima uscita trionfale di Rechberg. Un Merli che lo ha sempre impegnato allo spasimo e che oggi, agli occhi del pilota contemporaneo più vincente, appare come probabilmente il più dotato come pack complessivo.

Se le prossime gare europee diranno, in Italia la salita del Reventino evoca intanto in lui scintillanti ricordi: “Bella bella questa gara. Scivolosa, stretta, insidiosa, dov’è fondamentale l’efficacia delle gomme. Veloce e tecnica specialmente nella prima metà, dove puoi sbagliare zero. Ho vinto tante volte in Calabria, non mi ricordo quante, in un posto dove respiri una gran bella atmosfera. Quest’anno non ci sarò, ma ricordo bene la vittoria con primato assoluto del 2015 dopo una stupenda lotta ancora con Merli, in una doppia manche affrontata da entrambi a vita persa. Una straordinaria giornata che mi diede il titolo italiano, al culmine di un annata pazzesca. Con le Pirelli il feeling è assoluto, lavoriamo sui dettagli per cercare sempre quel qualcosa in più. Non mi sorprendono le performance di Christian, lui non mi ha mai reso la vita facile negli anni e non mi sento affatto il favorito assoluto, anzi. Quanto a Ligato non so quale delle due tappe extra-Civm correrà e con quale delle due Norma, forse andrà anche al Mugello in pista, ma non c’è nulla di concreto. Solo idee. Lui fortemente vuole andare anche oltre il solito palcoscenico Tricolore. Vedremo insieme. Luca è un grande ragazzo, va molto forte e se ci mette ancora più testa il suo futuro sarà roseo. Sicuro. Ora guardo a Portogallo e Spagna, nella prima Merli è stato semplicemente più forte, perché io della mia gara sono soddisfattissimo. Complimenti a loro”.

Francesco Romeo 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PEZZOLLA: MERLI E FAGGIOLI COME IRLANDO E DANTI

Molto preoccupato: questa figura carismatica delle corse in salita, ci ha rappresentato la sua estrema ...