Home » Salita » Fasano Corse in grande spolvero per la 61 edizione della Fasano- Selva

Fasano Corse in grande spolvero per la 61 edizione della Fasano- Selva

Bilancio più che positivo per la scuderia di Fasano dopo la gara di casa.

Prima di parlare dei risultati ottenuti dai nostri piloti, sicuramente bisogna evidenziare il successo che la gara di casa ha ottenuto, organizzata in modo esemplare e, dopo tutti gli sforzi messi in campo, ci si aspetta adesso un riscontro positivo da parte degli osservatori FIA per il titolo di gara Europea dal prossimo anno.

Detto ciò si devono analizzare i risultati ottenuti e chiaramente non si può fare a meno di prendere atto che il nostro pilota Franco Leogrande merita il titolo del più sfortunato; infatti sapendo quanto ci tenesse alla gara di casa e quanto proprio quest’anno volesse agguantare un risultato di prestigio sicuramente alla sua portata, Franco ha avuto un problema tecnico che lo ha bloccato dopo la prima manche di prove e non è stato possibile risolvere la situazione.

Da elogiare sicuramente la gara del presidentissimo Pinuccio Pace che, con la sua Porsche GT3 , si è destreggiato bene lungo il tortuoso tracciato silvano dimostrando che l’età conta solo all’anagrafe.

Oronzo Montanaro su Mini in Gruppo RSTB si regala una vittoria assoluta di Gruppo RS scacciando i fantasmi della trasferta di Verzegnis; Giacomo Liuzzi su Mini in Gruppo RSTBPlus, dopo un brutto incidente occorso in gara 1 si prende di forza il terzo posto di classe in gara 2, con una macchina certamente non al top dopo il botto.

Altra vittoria esaltante quella di Gianni Angelini su Radical sr4 in Gruppo E2SC 1600 che si porta a casa il gradino più alto della sua Classe e si piazza a ridosso della Top Ten con un 11° posto assoluto

Ottimo risultato è stato ottenuto anche da Giuseppe Cardetti su Porsche in Gruppo GT, 2 di classe e 25° assoluto che lo vede sempre più padrone del nuovo mezzo, subito a ridosso del primo con un ritardo di meno di un secondo.
Andrea Palazzo su Peugeot 308 in Gruppo E1 1600TB si classifica 3 anche se in gara 1 aveva primeggiato nella sua classe, mentre Francesco Perillo su Honda Type R in Gruppo RS2000 alla sua prima assoluta con questa nuova macchina porta a casa un 2 posto di classe.

Rino Tinella su Peugeot 106 Gruppo A1600 conferma quanto di buono fatto nelle prime due gare di campionato ottenendo un 2° posto di classe.
Vittoria di Gruppo con record del percorso la ottiene il giovane pilota fasanese Nicola Annese su Fiat 126 in Gruppo 2. Natalio Ostuni su fiat 500 in Gruppo 5 ha collaudato il mezzo finito in tempo utile per partecipare alla gara classificandosi 16°.

Domenico Lacerignola su Fiat 500 in Gruppo 1,5 si classifica al 1 posto di gara 2 mentre nello stesso Gruppo Nuccio Caramia su 126 si classifica 3° .
Nella affollatissima classe RS1600 Stefano Zizzi su Citroen Saxò riesce a difendersi e a classificarsi al 10 posto, mentre Pasqualino Scisi , Mimmo Scisi e Silvestro De Mola, tutti su Citroen Saxò si sono difesi ma hanno pagato un po’ la ruggine dei mesi invernali.

In gruppo E2 SH Leonardo Decarolis si classifica al 1 posto di classe 1000 con la sua Smart Roadster come anche Lorenzo Grassi a bordo della Peugeot 106 sempre in E2 SH 2000 che si classifica 1°.
Infine Giuseppe Lacirignola su Peugeot 205 in Gruppo Produzione si porta a casa un 7° posto di Classe 1400

Ufficio Stampa Fasano Corse

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

ANDREA CELLI VERSO IL RITORNO

Una stagione di stop per i postumi di un incidente sullo snow board, lo ricarica ...