TIVM

FAZZINO VINCE E SNELLISCE

Al debutto ad Orvieto, vittoria fra le Sport 2000 per il driver del team Piloti per Passione, che inizia oggi la sua TurbOsella gommata AVON ad una radicale cura dimagrante. 


Serviva tornare al successo, per chiudere in bellezza una stagione comunque buona, ma complicata da qualche out tecnico, ad onor del vero più che comprensibile per un progetto nuovo, coraggioso  e tutto da esplorare. 

Luigi Fazzino non aveva mai corso sul percorso della finale del Trofeo Italiano Velocità Montagna, ma con metodo e grinta è riuscito a bagnare di spumante la sua prima volta sulla splendida strada umbra, affascinante quanto difficile da interpretare, specialmente nel settore iniziale. 

La classe due litri delle barchette, in questo combattuto 2021, ha proposto delle sfide domenicalmente entusiasmanti, che hanno rilanciato il peso specifico di questa cubatura ed il valore proprio dei piloti al via. 

Se le vittorie assolute di Sortino e Gambarie hanno un sapore speciale, anche il meritato trono di classe conquistato a La Castellana vanta un gusto molto gradevole, che sa di parziale ristoro per gli episodi sfortunati capitati in stagione. 


FAZZINO VINCE E SNELLISCE

Occasioni in cui Fazzino avrebbe potuto giocarsi la vittoria di divisione, se solo alcuni inconvenienti tecnici, spesso di piccola entità, non lo avessero costretto anzitempo al ritiro. 

Il Tivm si è dimostrato un campo d’azione più fortunato per il top driver di Melilli, che parteciperà al Trofeo Nappi ed al Super Master Racing, entrambi in calendario sulla pista di Sarno, su una vettura presa a nolo fra quelle disponibili. 

La sua Osella infatti, gestita per la parte telaistica da Paco74, conoscerà ora dei radicali interventi d’officina, atti ad abbassare il suo peso di circa mezzo quintale. 

Va infatti riconosciuta al giovane pilota siculo, al top nella classifica tricolore Under25, l’attenuante non da poco di aver corso con una cinquantina di kg in più della massa ammessa dalla fiche, fattore oltremodo penalizzante in ogni fase dinamica. 

Così Luigi Fazzino: Contento della vittoria di classe di ieri, mi ci voleva e credo di averla meritata. È stata una stagione a tratti complicata, ma che ci ha restituito comunque delle indicazioni molto importanti per il 2022. La strada di Orvieto non la conoscevo e mi è piaciuta, anche se devo dire che specialmente nella prima parte non era di immediata interpretazione. Era impegnativa. Ringrazio di cuore in primis la mia famiglia, a seguire il motorista LRM, il tecnico Paco74, la Scuderia Piloti per Passione e tutti gli sponsor. Siamo già al lavoro per portare vicino al peso di fiche la nostra TurbOsella, che ha corso tutta la stagione con una cinquantina di kg in più. Vogliamo farci trovare pronti per la prossima stagione, già dalle prime fasi”. 


Articolo di FRANCESCO ROMEO

foto di testa: www.teambeyou.com

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker