CIVM

FRANCO CARUSO ALZA IL TIRO

Quarto assoluto a Luzzi, il veterano siculo è tornato ad esprimersi su livelli più simili a quelli che considera propri, sebbene non sia ancora davvero appagato.


Non ha abbassato di tutti i secondi sperati rispetto al proprio tempo segnato nella crono Luzzi-Sambucina della scorsa stagione, ma è tornato su quel livello di prestazioni su cui pensa di poter stare con la vettura del 2022, più guidabile e gestibile di quella a passo lungo dello scorso anno.

La quarta piazza finale disegna il sorriso sul volto di Franco Caruso, ma non gli regala ancora quell’appagamento interiore che sarà tale solo quando salirà nuovamente sul podio assoluto.

È questo l’inciso di partenza del navigato pilota del team Faggioli. 

FRANCO CARUSO ALZA IL TIRO

La sua considerazione si muove rispetto alla sintonia piena che avverte su questa rinnovata vettura rispetto a quella del 2021, più scorbutica, un aspetto che gli aveva fatto pensare di poter essere più veloce di un paio di secondi a Luzzi 2022, così da guadagnarsi il podio assoluto finale. 


Rispetto alle uscite stagionali precedenti, che per motivi vari non avevano partorito il risultato sperato o potenziale, la quarta posizione maturata nella difficile crono calabrese e’ da salutare comunque con soddisfazione, stante la difficoltà tecnica nell’interpretare un percorso molto guidato e di cambi di direzione in sequenza come quello luzzese. 

Al management della gara, giungono infine i complimenti del veterano siciliano, colpito dalla cura riposta in ogni aspetto della manifestazione. Intatte le mire stagionali di Caruso, che al programma completo in Civm affiancherà qualche uscita in Tivm nella sua Sicilia. 

Comunicazione driver Franco Caruso 

Foto in corpo stagione 2021 

Articoli correlati

Back to top button