CRONOSCALATE

Gabriele Greco saluta l’Elia 1.000 e abbraccia la nuova 1.400 con il sorriso della figlia del Re Mauro

Il passaggio dalla classe E2SC 1.000 a quella 1.400 era già da tempo nel progetto del pilota leccese.


L’ottimo rapporto con i fratelli Elia e con tutto lo staff della factory calabrese, i consigli del coach Francesco Ferragina e la relativa cura della macchina da corsa, l’affetto sempre dimostrato da Giuseppe Mauriello e la novità del motorista Emilio Fucile con la preparazione del nuovo motore Suzuki Hayabusa 1.400 ha chiuso il cerchio. Da queste quattro boutique di provata esperienza passa il nuovo impegno sportivo di Greco.

In vendita quindi la curatissima 1.000 arancio fluo, in cantiere la nuova 1.400 rossa.

Gabriele GrecoGabriele Greco: “appena sarà pronta la nuova Elia Avrio ST09 Evo 18 1.400 ci concentreremo sui test, faremo tutto con la dovuta accortezza, solo dopo sceglieremo la gara del debutto, l’obiettivo è quello di misurarsi in cronoscalate sia del CIVM che del TIVM, mi parlano di gare molto belle che non ho il piacere di conoscere. Del resto dopo 19 anni di rally sono ripartito da capo in una tipologia di gare totalmente differenti dai rally, ma questo era per me un nuovo importante stimolo. Con l’Elia 1.000 ho partecipato alla mia prima Fasano Selva che è poi stata anche la mia prima ed unica cronoscalata, poi alcuni slalom, tra i quali lo splendido Santa Caterina di Nardò, qualche formula challenge e per ultimo il sempre apprezzato Trofeo del Levante a Binetto dove mi sono divertito particolarmente facendo segnare un tempo interessante. Diciamo che con queste gare ho compreso che cosa vuol dire mettersi alla guida di uno sport prototipo”. Il cronoprogramma prevede il completamento del lavoro, oramai in fase finale, sul telaio e sulle carene da Elia, poi la barchetta calabrese si sposterà nell’officina di Francesco Ferragina per il montaggio dei restanti componenti meccanici, dell’assetto, del primo fondamentale passaggio sulle bilance per le relative tarature. Completerà poi il tutto Giuseppe Mauriello, elettronica e cambio al volante, mappatura, prova al banco.

Ma questo nuovo progetto ha anche una simpatica curiosità, il sorriso di una madrina d’eccezione, Alessandra Nesti, la figlia del Re della montagna Mauro Nesti, amica personale di Gabriele Greco.


Greco: “ringrazio Alessandra per le parole d’incoraggiamento, per l’affetto e l’amicizia, sono un grandissimo tifoso di suo padre, tutto questo mi fa sentire un’energia positiva intorno, cercherò d’impegnarmi alla ricerca del miglioramento il resto verrà da se”.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker