Home » Slalom » GAETANO RECHICHI: DEBUTTO DA PROTAGONISTA

GAETANO RECHICHI: DEBUTTO DA PROTAGONISTA

Dopo grandi risultati in kart, il giovanissimo sinopolese alla sua prima stagione in auto guida la serie calabrese slalom in N1400 e ha centrato un gran secondo di classe nel round tricolore di Serrastretta.

Le vittorie dei campionati regionali erano arrivate. E si erano ripetute classe dopo classe. Così come in auto, non è scontato che chi vada forte con le turismo si ripeta agli stessi livelli con le sport. E viceversa. Per la stessa equazione anche chi va forte nella 60 Mini, non è forzatamente accreditato per confermarsi al top pure nella KF3 o nella KZ2. Potenze e stili di guida diversi, tecniche da applicare all’uso del gas e della sterzata all’antipodo, non rendono automatico il pronostico. Se invece riesci a vincere ovunque tu vada, allora è il segno che il talento in dote è full optional, di quelli destinati a farti andare forte con qualunque cosa rotoli.
Gaetano Rechichi assomiglia pericolosamente a questo identikit.

13692582_10204824327848448_4331170561192562040_nNegli scorsi due anni, le sue gare in kart erano state inframezzate da prove in pista con l’Ermolly di Gaetano Piria, giusto per saggiare la guida 400 chili e 120 cv più in là del suo ultimo potente 125 Kz2. Sebbene non aggiornata, la barchetta carica di gloria del veterano scillese ha indicato, una volta di più, che sulla quota prestazioni di Gaetano Rechichi si possa scommettere in futuro. Esperienza ed intelligenza di papà Saverio, unita all’eccezionale generosità del collega da corsa Antonello Gramuglia, che come un fratellone gli ha concesso la propria compatta francese, hanno però suggerito di trascorrere un anno di apprendistato su una Peugeot 106 N1400. Gaetano ha capitalizzato come meglio non avrebbe potuto questa possibilità, centrando una serie ininterrotta di podi e vittorie, che lo hanno proiettato meritatamente in testa alla classifica di classe della serie regionale Aci Catanzaro. Oltre al valore assoluto del primato di oggi in graduatoria, al cospetto di tanti piloti ben più esperti del sinopolese, appena maggiorenne, resta più in alto fra gli altri il superbo risultato centrato nella recente tappa tricolore di Serrastretta, dove Rechichi si è fermato ad un nulla dal Campione tricolore in carica Arduino Eusebio, complimentatosi con lui per essergli arrivato a ridosso, come nessun altro prima nella stagione.

13512004_10204719634111170_6593663524856126275_nDa non dimenticare anche la splendida vittoria di classe nella Santo Stefano-Gambarie, una cronoscalata vecchio stile che si presenta densa di difficoltà, anche per i veterani.

Se il programma agonistico del presente si chiama vittoria del campionato calabrese slalom, il progetto 2017 potrebbe portare dritto ad una barchetta sport. Radical o Elia, lo diranno le condizioni maturate da qui all’inizio della prossima stagione.

E se la sensazione di ieri è sempre stata che Gaetano Rechichi avrebbe potuto raccogliere con i kart, ben più di quello che il suo budget limitato gli abbia invece consentito, la certezza di domani sarebbe bello fosse che gli slalom, lo possano risarcire con i risultati di un talento nitido ed ancora tutto da esprimere.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

LA NEBROSPORT CHIUDE CON ‘CLASSE’ IL 2018 ALLO SLALOM DELLA CITTA’ MONTI IBLEA

Termina nel migliore dei modi la stagione sportiva della scuderia Nebrosport, impegnata lo scorso fine ...