Home » Salita » GIARRE-MILO FORMATO RADICAL

GIARRE-MILO FORMATO RADICAL

Saranno cinque le sport inglesi allo start della cronoscalata catanese

L’attesa era palpabile, per il remake in calendario di questa celebre cronoscalata della Sicilia Orientale. E pur in concomitanza con altre importanti kermesse, il fascino e la quota tecnica della Giarre-Milo, hanno generato circa 180 iscritti fra vetture storiche e moderne. Potenza di una tradizione fatta di piloti e auto di assoluto livello.

A cotanto prestigioso evento, non poteva mancare un nutrito contingente di Radical, che anche in questo caso si conferma essere una delle Sport più presenti.

Miccichè abitacoloL’unica defaillance rispetto all’elenco iniziale dei partecipanti, sarà quella di Alessia Sinatra, che salterà questo week da corsa end lasciando a riposo la sua SR4-1000, con cui quest’anno ha accumulato tantissimi risultati molto importanti.

Salvatore Miccichè, si sposta dalla sua Caltanissetta con la volontà di ripetere un’altra brillante performance, dopo il notevole decimo posto assoluto centrato alla Monti Iblei della scorsa settimana. Grande carica emotiva per questo driver 21enne, consapevole delle difficoltà di un parco concorrenti fortissimo, ma intenzionato a mettersi ancora in evidenza con la sua Radical SR4-1300, completamente realizzata dall’AutoSport Sorrento.

Suo compagno di classe nella E2B-1300 sarà Giuseppe Spadaro, bravissimo sette giorni fa ad azzannare un ottimo secondo posto proprio dietro a Miccichè, con la sua SR4 da litro e tre. Per lui si attende una conferma dei continui progressi velocistici pure in questo week end. Con loro ci sarà Francesco Spinnato, a chiudere il terzetto di SR4-1300 alla partenza. Attesa quindi una bellissima lotta di classe fra i tre piloti griffati di R, con simile potenza ed ambizioni. Sarà spettacolo vero.

???????????????????????????????Giuseppe Spoto, per talento alla guida e potenzialità intraviste della rinnovata ProSport 1440 Kawasaki di Giuseppe Cuzzola che userà, parte con la piena barra di caricamento verso un risultato assoluto, che è assolutamente nelle corde di questo eccellente driver siciliano, coadiuvato da una vettura che dimostra da sempre di digerire abbondanti cavallerie e svariati percorsi senza alcun problema, con soglie prestazionali tipici di vetture con cubature e profili alari più imponenti.

Da seguire con attenzione.

Torna alle origini Giuseppe Gulotta, che aveva battezzato il suo esordio nelle cronoscalate proprio con la Giarre-Milo, nel 2007. Il bi-campione italiano slalom, potrà giocare le carte molto alte del proprio mazzo: talento cristallino conclamato, alta competitività della sua SR4-1600 acquistata dall’AutoSport Sorrento, capacità di adattamento eccezionale, parlano per lui e lo accreditano per un posto al sole di questa kermesse.

Francesco Romeo
AS AutoSport Sorrento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

MICHELE ESPOSITO A GUBBIO CON L’OSELLA

Per volontà del veterano Luigi Vinaccia, il giovane sorrentino affronterà la gara umbra del Civm ...