Home » Salita Autostoriche » Gli altri protagonisti della Coppa del Chianti Classico

Gli altri protagonisti della Coppa del Chianti Classico

Oltre il topo di raggruppamento la gara toscana organizzata dalla Chianti Cup Racing ha offerto tante sfide appassionanti per i punti di classe.

In 5° Raggruppamento nuovo pieno di punti in classe per Chiara Polledro sulla Formula Abarth da cui la piemontese ha avuto molte soddisfazioni in questa stagione ed ha prontamente risolto il problema della perdita d’olio accusato nella prima manche di prove. Seconda tra le lady, alle spalle della Polledro, la ligure Gina Colotto anche lei su F. Abarth SE033.

Per il 4° Raggruppamento successo tra le Sport Nazionali per Guido Vivalda che ha dato il massimo al volante della OLMAS Alfa Romeo da 2500 cc, con cui il piemontese si è espresso al massimo dopo alcune regolazioni seguite alle prove ed ha preceduto il reatino della Greta Racing Dino Valzano al volante della Symbol da 3000 cc. Ottima prestazione in casa per l’alfiere Squadra Piloti Senesi Manuel Picchioni, che su BMW E30 ha fatto il vuoto tra le turismo, mentre Marco ulivi su Renault 5 GT Turbo ha ulteriormente allungato verso la Coppa Tricolore N oltre 2000. 

Anche per il 3° Raggruppamento dietro l’ottimo Fiume e l’imprendibile Gallusi, sul podio è salito il ceko Jiri Kubicek che aveva annunciato le proprie intenzioni da protagonista in prova al volante della Skoda 130 con cui ha vinto la classe TC 1300. Sotto al podio il piemontese Giorgio Tessore, secondo in classe GTS oltre 2500 con la Porsche 911, davanti al migliore delle silhouette che si conferma il siciliano di Bologna Salvatore Asta in perfetta sintonia con la perfetta BMW 2002 Ti.

In 2° Raggruppamento dietro i tre di testa Giuliano Peroni, lo strepitoso Vincenzo Rossi e Giuliano Palmieri, che hanno effettivamente tenuto un ritmo a parte, ancora un pilota ceko in evidenza, Mikes Jaroslav su Skoda 130 di classe TC, Turismo Competizione, da 1300 cc.. Alessandro Maraldi sulla Porsche 914 ha ottenuto punti importanti per la GTP, mentre un nuovo successo è arrivato in classe TC 2000 per il lecchese Ruggero Riva sulla perfetta Alfa Romeo GTAM con cui l’esperto driver ha trovato un ottimo feeling. Affermazione tra le TC 700 per l’esperto milanese Andrea Pezzani salito per l’occasione sulla Giannini 650 NP con cui ha preceduto il pilota di casa Riccardo De Frassini su auto gemella, mentre nella classe TC 1150 ancora un successo per il catanese della Scuderia Etna Giacomo Barone su Fiat 128. 

In 1° Raggruppamento Franco Betti ha sbaragliato la concorrenza sulla BMW 2002 Ti in classe Turismo 2000, mentre Vittorio Mandelli ha colto un nuovo successo in GT oltre 2000 sulla bella Jaguar E Type e il bolognese Alessandro Rinolfi ha rinsaldato il comando ed afferrato la Coppa tricolore di classe T 1300 con la Morris Mini Cooper, nonostante una bandiera gialla ne abbia compromesso un tempo migliore, la classe in gara è andata all’austriaco Frotscher su Austin Mini Cooper. Tra le T1300 di G1 ha avuto la meglio il bravo Enrico Zucchetti con la curatissima NSU TT con cui ha alzato la Coppa tricolore e sopravanzato il sempre tenace Maurizio Primo che su Alfa Romeo GT Junior è stato rallentato da un avversario fermo sul percorso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Pioggia e titoli alla Cronoscalata del Santuario

Titoli italiani alla Cefalù-Gibilmanna, decima ed ultima tappa del campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche 2018. ...