CIK

Grandi battaglie a La Conca per il successo nella seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting

Una serie di sorprese hanno animato l’evento nella pista del Salento lanciando nuovi leader di campionato al termine di belle sfide in tutte le categorie.

Dopo il tempo incerto della vigilia, una bellissima giornata di sole ha impreziosito la fase finale della seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting al Circuito Internazionale La Conca, con una serie di spettacolari finali davanti a un bel pubblico tornato finalmente ad affollare un evento di karting.

Come nella prova d’apertura del mese scorso a Cremona, anche sulla pista del Salento si è avuta un’ottima partecipazione, con 230 piloti provenienti da 32 paesi e griglie pene in tutte le categorie, con la consueta eccellente presenza nella MINI, nelle categorie con le marce KZ2 e KZN, e anche in OK-N e OK-N Junior che hanno confermato i circa 60 piloti del primo round del Tricolore, anche con qualche nuovo arrivo davvero beneaugurante al varo di queste due nuove categorie che stanno raccogliendo commenti assolutamente positivi.

Il punteggio maggiorato della seconda prova a La Conca rispetto al primo round di Cremona ha lanciato anche alcuni nuovi leader, dando ulteriore interesse alla lotta per il vertice delle classifiche di campionato in vista degli altri appuntamenti che a loro volta presenteranno punteggi ancora più “pesanti”.

KZ2 – Vasile vince gara-1 ed è il nuovo leader. Piccini vince gara-2.
Altamente spettacolare la KZ2, con una serie di duelli e sorprese fin sul traguardo. Dopo un iniziale predominio del leader di campionato Cristian Bertuca (#105 LG Motorsport/BirelART-TM Kart-MG), si fa valere il romeno Daniel Vasile (#145 KCS Racing/BirelART-TM Kart) che passa al comando, mentre Bertuca perde posizioni, superato anche dagli altri protagonisti del weekend,  i due campioni internazionali Alex Irlando (#114 Drago Corse/Drago-TM Kart) e Davide Forè (#113 Renda Motorsport/Sodi-TM Kart) che guadagnano le altre due posizioni del podio. Bertuca si piazza quarto e precede gli altri due Under 18, Enrico Martinese (#120 King Racing Team/KR-Iame) e Maksim Orlov (#149 Modena Kart/Parolin-TM Kart).
In gara-2 sorprende tutti Alessio Piccini (#107 Tribe One/BirelART-TM Kart), che dopo il settimo posto in gara-1 scatta al comando e mantiene la testa della seconda finale fin sul traguardo. Al secondo posto si piazza Leonardo Pelosi (#132 Pelosi/CRG-TM Kart) mentre al terzo conclude Daniel Vasile. Con il quarto posto Maksim Orlov è primo fra gli Under 18, sul podio davanti a Bertuca e a Enrico Martinese.
In campionato è Daniel Vasile il nuovo leader con 101 punti, con Cristian Bertuca che passa al secondo posto con 96 e Alessio Piccini terzo con 87.

MINI Gr.3 – Baglin e Calleja i vincitori delle due finali. Baglin in testa al campionato.
La prima delle due finali della MINI Gr.3 ha visto una bella battaglia per il successo, con l’inglese Noah Baglin (#21 IKart/KR-Iame-MG) che negli ultimi giri è riuscito a prendere il comando della gara e tenerlo fino all’arrivo. Le altre due posizioni del podio sono andate al canadese Ilie Crisan Tristan (#14 Tony Kart R.T./Tony Kart-Vortex) e al turco Iskender Zulfikari (#49 BabyRace/Parolin-Iame) autore di una gran rimonta dopo aver subito una penalizzazione in una manche di sabato. Una bella rimonta l’ha messa a segno anche il suo compagno di squadra, l’australiano William Calleja che con un recupero di ben 19 posizioni ha concluso quarto. In quinta posizione si è piazzato Valerio Viapiana (#47 Team Driver/KR-Iame) davanti al compagno di squadra Gianmatteo Rousseau. Settimo lo spagnolo Manuel Miguez Gayoso (#29 Gamoto/EKS-TM Kart), ottavo l’americano Devin Walz (#48 BabyRace/Parolin-Iame).
In gara-2 è stato William Calleja a prendere il sopravvento, inseguito fin sul traguardo da Iskender Zulfikari. In terza posizione ha concluso Devin Walz dopo una penalizzazione di 3 secondi inflitta a Noah Baglin che si era piazzato terzo sotto la bandiera a scacchi.
In campionato Baglin balza al comando con 101 punti, davanti a Zulfikari con 86 punti e Calleja con 63.

MINI Gr.3 Under 10 – Venant e Perico i due vincitori, Perico nuovo leader.
Anche la MINI Gr.3 Under 10 si è distinta per una gran battaglia per la vittoria, a spuntarla è stato il giovane belga Antoine Venant (#278 Kidix/KR-Iame-MG) al termine di una rimonta di 5 posizioni, davanti a Nicolò Perico (#237 Energy Corse/Energy-TM Racing) autore di un altro gran recupero. Molto buono anche il terzo posto sul podio per l’australiano Sebastian Eskandari-Marandi (#266 Tony Kart R.T./Tony Kart-Vortex) dopo essersi rivelato fra i maggiori protagonisti delle manches. Dopo aver lottato per la prima posizione il polacco Leonardo Gorski (#218 BabyRace/Parolin-Iame) ha concluso al quarto posto, davanti a Alessandro Truchot (#254 AVRacing/Parolin-Iame), mentre il leader delle manches, l’ucraino Oleksandr Legenkyi (#230 Team Driver/KR-Iame) ha dovuto accontentarsi del sesto posto.
In gara2 è stato Niccolò Perico ad essere riuscito ad aggiudicarsi la gara, davanti a Gorski e Truchot, con Venant questa volta al quarto posto. David Moscardi (#260 AMC Tech Racing/BirelART-Iame), che aveva tagliato il traguardo al secondo posto, è stato classificato quinto per una penalizzazione di 5 secondi.
Con il doppio risultato di La Conca, Niccolò Perico è il nuovo leader di campionato con 102 punti, Leonardo Gorski è secondo con 92, terzo Alessandro Truchot con 90.

OK-N – Il successo è di Albanese e Yildirim. In campionato comanda Marenghi.
Federico Albanese (#439 Italcorse R.T./Italcorse-TM Kart-Vega) si è confermato vincente in gara1 dopo essersi piazzato al primo posto nelle manches. Nella prima finale Albanese ha vinto rimanendo in testa per tutta la gara, con Francesco Marenghi (#414 Modena Kart/Parolin-TM Racing) in seconda posizione. Terzo al traguardo è transitato il turco Bati Ege Yildirim (#403 Modena Kart/Parolin-TM Racing) ma per una penalizzazione di 5 secondi è stato retrocesso al sesto posto. Al terzo posto è subentrato il polacco Bartosz Grzywacz (#402 KGT Motorsport/Tony Kart-Vortex), mentre l’autore della pole position prova, Antonio Apicella (#416 Team Driver/Kosmic-Iame), si è piazzato quarto davanti al pilota di Singapore Stefano Pedani (#428 Italcorse Racing Team/Italcorse-TM Kart).
In gara-2 vittoria magistrale del turco Bati Ege Yildirim (#403 Modena Kart/Parolin-TM Racing), protagonista assoluto della gara. Nella lotta per le altre posizioni del podio l’ha spuntata Francesco Marenghi su Federico Albanese. Quarto si è piazzato l’estone Robin Sarg (#420 Novalux/Lenzokart-LKE), quinto Bartosz Grzywacz. Il leader di campionato, il polacco Karol Pasiewicz (#417 Novalux/Lenzokart-LKE) è stato costretto al ritiro in gara-1 e in gara-2 ha concluso ottavo.
In campionato è passato al comando Francesco Marenghi con 101 punti, seguito da Bartosz Grzywacz con 85 e da Federico Albanese con 71.

OK-N Junior – Ochstein e Lilli vincitori delle finali, Rocchio in testa al campionato.
Nella prima finale si impone con autorità l’americano Asher Ochstein (#342 CRG Racing Team/CRG-TM Kart-Vega), già in grande evidenza nelle manches. In seconda posizione si piazza Nikita Nikishov (#323 Gamoto/Tony Kart-TM Kart), mentre il leader di classifica Gino Rocchio (#339 DR/DR-Modena Engines) conquista il podio con il terzo posto. Quarto si piazza il polacco Bruno Gryc (#315 MLG Racing/Parolin-TM Kart) davanti a Giacomo Giusto (#346 Modena Kart/Parolin-TM Kart) e a Pietro Lilli (#319 LGK/Birel-Modena Engines). Settima dopo una rimonta Mariachiara Nardelli (#322 Kidix/KR-Iame).
In gara-2 è Pietro Lilli a imporsi concludendo in volata su Giacomo Giusto e Fabio Reale (#343 La Motorsport/Falcon-Iame). Con il quarto posto in gara-2 Gino Rocchio mantiene la testa della classifica con 93 punti, seguito da Nikita Nikishov con 76 e da Bruno Gryc con 58.

KZN Under – Rendina e Calligaris sul gradino più alto. Piccioni ancora leader.
La prima finale vede alla partenza il leader di classifica, Antonio Piccioni (#527 TK Driver/TK-TM Kart-Vega), sfilare terzo, ma recupera fino a vincere. Ma al termine della gara viene sanzionato con una penalizzazione di 5 secondi e scivola in seconda posizione, preceduto da Giuseppe Rendina (#524 Laudato Racing/BirelART-TM Kart). Terzo si piazza Dennis Menegatti (#518 Menegatti/Tony Kart-TM Kart), con Andrea Caregnato (#502 Caregnato/Intrepid-TM Kart) al quarto posto e Massimiliano Casagranda (#503 Casagranda/BirelART-TM Kart) al quinto.
In  gara-2 si concretizza il riscatto di Filippo Calligaris (#522 ErreEsse/Parolin-TM Kart), ottavo in gara-1 ma per la griglia invertita scatta dalla pole position e vince su Antonio Piccioni, che conclude ancora secondo dopo un’ottima rimonta. Terzo sul podio di gara-2 Giuseppe Rendina.
In campionato è ancora Piccioni al comando con 130 punti, al secondo posto si inserisce Giuseppe Rendina con 102 punti, terzo è Massimiliano Casagranda con 95.

KZN Over – Nalon vince gara-1 e si conferma leader, in gara-2 vince Feola.
Nella KZN Over si fa valere il leader di classifica Riccardo Nalon (#601 ErreEsse/Parolin-TM Kart-Vega), che conclude con la vittoria su Paolo Gagliardini (#612 Gagliardini/Maranello-TM Kart), primo fra gli Over 50, e su Sebastiano De Matteo (#607 De Matteo/Maranello-TM Kart).
In gara-2 si impone invece Pasquale Feola (#609 Renda Motorsport/Sodi-TM Kart) che nella prima finale si era piazzato ottavo. In seconda posizione risale Riccardo Nalon, mentre in terza conclude Sebastiano De Matteo. Fra gli Over 50 vince ancora Paolo Gagliardini.
In campionato Riccardo Nalon si conferma in testa con 153 punti, Secondo è Sebastiano De Matteo con 99, terzo Paolo Gagliardini con 93.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio