Home » Salita » Grandi lavori alla Fasano – Selva

Grandi lavori alla Fasano – Selva

Francesco_Leogrande

E’ in corso l’allestimento della 54. Coppa Selva di Fasano, che rinnova tracciato e misure di sicurezza per la corsa dei Vip del volante e dello spettacolo, in gara il 24 luglio.

Lavori sul percorso della Fasano-Selva.

Quando mancano due settimane al weekend tanto atteso, per la 54. edizione della Coppa Selva di Fasano si apre una settimana di grandi lavori. Su buona parte del percorso di gara, che misura complessivamente 5.600 metri, hanno avuto inizio oggi lavori di rifacimento del manto stradale, sul quale si è reso necessario programmare un intervento di manutenzione. Un fondo stradale tutto nuovo è in corso di realizzazione nel primo tratto, dalla partenza ubicata alle porte di Fasano, nei pressi della stazione di servizio Agip, fino al tornante della Vernesina. Su questa prima parte di percorso, che si svolge lungo la SS 172 da Fasano a Locorotondo, è l’Anas a curare la posa del nuovo nastro di asfalto, per una lunghezza di 3 Km e una larghezza di 12 metri. Uguale attenzione hanno avuto le misure di protezione, con il ripristino e la manutenzione del guard-rail lungo lo stesso tratto.

Asfalto nuovo verso la Selva.

Un altro tratto di strada si prepara a essere rinnovato nel fondo stradale, a cura stavolta della Provincia di Brindisi: oggetto di cure è il percorso dal tornante della Vernesina fino alle curve del Canale di Pirro, per una lunghezza di ulteriori 1000 metri circa. Anche in questo caso saranno curate le opere di protezione stradale. Questi lavori, nel loro complesso, impegneranno questa iniziale parte della settimana, per essere conclusi in pochi giorni. Con il giusto margine di tempo, quindi, per consentire l’allestimento del percorso di gara e lo svolgimento della manifestazione, in programma la prossima settimana dal 18 al 24 luglio.

Come si “costruisce” la Fasano-Selva.

Dalla linea di partenza, a 124 metri slm alla periferia di Fasano, si sale a Selva di Fasano, in viale Toledo, a 430 metri di altitudine. Il percorso della Fasano-Selva è un tratto misto-veloce, rallentato dal tornante della Vernesina e da due chicanes artificiali, necessarie per elevare il grado di sicurezza. Laura De Mola, Presidente dell’organizzazione della Egnathia Corse, spiega i punti cardine dell’allestimento del percorso: “I 5,6 Km del tracciato devono essere protetti con file di vecchi pneumatici, posizionati all’esterno delle curve. Allo stesso modo vengono realizzate le due chicane di rallentamento. La prima è posizionata alla curva della Madonnina, al 2. chilometro del percorso. La seconda è più su, tra le due impegnative curve della Juppa e della Juppetta, dopo aver coperto circa 4500 metri di tracciato. Bisogna anche predisporre le 17 postazioni dei Commissari di Percorso, complete dell’attrezzatura di sicurezza e di segnalazione. Complessivamente, per portare a buon fine la manifestazione, intervengono 300 persone.”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PEZZOLLA: MERLI E FAGGIOLI COME IRLANDO E DANTI

Molto preoccupato: questa figura carismatica delle corse in salita, ci ha rappresentato la sua estrema ...