Home » Salita » GRANDI NOVITÀ ALLA 41^ CRONOSCALTA DELLA CASTELLANA

GRANDI NOVITÀ ALLA 41^ CRONOSCALTA DELLA CASTELLANA

Milan Svoboda atteso per la prima volta a OrvietoPiloti europei e auto al debutto assoluto alla gara a tripla validità TIVM in programma dal 17 al 19 maggio a Orvieto, dove cresce l’attesa

Orvieto (TR) 7 maggio 2013. Sono in atto le “grandi manovre” a Orvieto, dove nel weekend del 19 maggio si disputa la 41^ Cronoscalata della Castellana lungo i 6190 metri del classico e tecnico tracciato che da San Giorgio, alle porte della città, sale fino a Colonnetta di Prodo sulla SS79. In segreteria stanno continuando ad arrivare le iscrizioni, che rimarranno aperte fino a lunedì 13 maggio a mezzanotte (scheda da compilare disponibile su www.lacastellanaorvieto.it alla voce “Documenti Concorrenti”).

Intanto sono già diverse le grandi novità che interesseranno la gara, che presenta la tripla validità per i gironi nord, centro e sud del Trofeo Italiano Velocità Montagna. A cominciare dall’annuncio della presenza di Milan Svoboda, uno dei nomi noti del Campionato Europeo. Il campione ceco, infatti, esordirà a Orvieto accomodandosi nell’abitacolo di una super monoposto di F.3000: la Lola B99/50 Evo sviluppata e aggiornata anche con un nuovo cambio al volante dalla toscana CMS Racing Car e soprattutto equipaggiata con un potentissimo propulsore Judd. Svoboda la guiderà per la prima volta sul tracciato umbro per testarla e portarla poi al debutto nel Tricolore: “Non vedo l’ora di salirci e scoprire il suo grande potenziale”, ha dichiarato il driver della Repubblica Ceca. Ma non sarà questa l’unica sorpresa di un evento che attende anche il debutto assoluto di una nuova vettura grande protagonista delle corse in salita della stagione. Inoltre, l’evento ospiterà le sempre affascinanti auto storiche e riproporrà all’attenzione la promozione del luogo in quanto sarà incastonato nell’ impareggiabile cornice di storia, arte, cultura e tradizione di uno dei più bei territori italiani.

Lo scorso anno, dopo un finale thrilling, la vittoria andò al giovane calabrese Domenico Scola su prototipo Osella PA21/S di gruppo E2/B con il tempo totale di 6’02”92. Podio completato dall’ ascolano Fabrizio Peroni su Lucchini e dall’ eugubino Gianni Urbani su un’altra PA21/S ma in versione CN.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PEZZOLLA: MERLI E FAGGIOLI COME IRLANDO E DANTI

Molto preoccupato: questa figura carismatica delle corse in salita, ci ha rappresentato la sua estrema ...