Home » Pista » PERONI RACE » GRUPPO PERONI RACE | RONCONI, GULINELLI E ZORZI CENTRANO IL SUCCESSO ALLA 300 KM DI VALLELUNGA

GRUPPO PERONI RACE | RONCONI, GULINELLI E ZORZI CENTRANO IL SUCCESSO ALLA 300 KM DI VALLELUNGA

Intense bagarre hanno caratterizzato il secondo Peroni Race Weekend della stagione 2020, tenutosi all’Autodromo di Vallelunga. Dal successo di Ronconi, Gulinelli e Zorzi alla celebre 300 KM, alle avvincenti manche sprint del Master Tricolore Prototipi e della Coppa Italia GT, il ricco programma della domenica è stato ravvivato da numerosi colpi di scena.

Cala il sipario sulla seconda tappa dell’anno, ma il Gruppo Peroni Race resta a Vallelunga, dove fine settimana del 12-13 settembre andrà in scena a sua volta la seconda prova dell’anno per la Coppa Italia Turismo nel corso dell’Euronascar Weekend.

Si conclude un’altra edizione della storica e appassionante 300 KM di Vallelunga con la consacrazione dell’equipaggio Ronconi-Gulinelli-Zorzi. La Porsche 930 del trio veneto (3° Gruppo) riesce quindi a concretizzare la pole position conquistata nella giornata di ieri tagliando il traguardo per prima. Secondo posto assoluto e primo del 4° Gruppo per Vito Truglia, Gilles e Thomas Giovannini con la TVR Tuscan S. Taglia il traguardo in terza posizione Emiliano Gerardi (secondo nel 4° Gruppo) su Ford Sierra.

Per il 2° Gruppo, dove i ritiri sono stati numerosi, la spunta il duo italo-elvetico capitanato da Walo Bertschinger al volante della Porsche 911. Tra i piloti usciti di scena figurano Fratti e Cabianca dopo appena 21 giri e Chiaramonte Bordonaro-Barresi-Maneschi a un soffio dal finale per problemi meccanici. Nel 1° Gruppo la spunta invece la Ginetta G12 di Matteo Panini e Andrea Pergreffi.

Inizia e finisce male Gara-1 della Coppa Italia GT per il leader del campionato Stefano D’Aste, partito dalla pit lane e fermato da una foratura. La Lotus Exige non ha quindi visto il traguardo, attraversato per primo da Lucio Gioffré sulla sua Lamborghini Huracan davanti al debuttante Marco Pulcini (Ferrari 488 Challenge EVO). A metà gara entrambi i piloti sono stati protagonisti di un testacoda a pochi istanti di distanza che, essendo stato commesso da entrambi, non ha alterato il risultato finale. Redenzione per Stefano d’Aste in Gara-2, con il genovese autore di una partenza fulminea in cui infila con facilità Lucio Gioffré. Marco Pulcini chiude in seconda posizione, più disinvolto rispetto alla gara della mattinata, mentre Lucio Gioffré si accontenta del terzo gradino del podio.

Fuga vincente di Walter Margelli in Gara-1 del Master Tricolore Prototipi. Il pilota della Norma M20 FC ha bruciato Claudio Francisci alla partenza, iniziando subito a inanellare una serie di giri veloci che gli hanno consentito di costruire un ampio gap sul suo diretto antagonista. Solida rimonta di Michele Liguori dalla sesta alla seconda posizione, approfittando anche del ritiro di Francisci dopo un’uscita di pista, così come Filippo Vita, partito male ma risalito di prepotenza fino ad occupare il 3° gradino del podio. Weekend no per Randaccio, 7° in Gara-1 dopo essere partito dal fondo dello schieramento e ritirato nel pomeriggio, mentre il team Emotion Motorsport trova consolazione nel 5° posto di Davide Amaduzzi in mattinata come compensazione di un sabato costellato di problemi meccanici.

Torna alla carica e alla vittoria Claudio Francisci in una travagliata Gara-2, questa volta prevalendo su Walter Margelli e Michele Liguori. Il successo sembrava essere ormai in pugno a un velocissimo Walter Margelli, ma una Safety Car causata dall’uscita di pista di Gianfranco Giorgio (Tatuus PY012). Nella seconda metà di gara Francisci ha sfoggiato un passo notevole che lo ha portato ad agguantare la prima posizione, portandosi a due successi stagionali e pareggiando così i conti con Margelli. Secondo atto anche per la Classic Speed Cup, con il trionfo della Ford Cortina di Andrea Stortoni scattato dalla pole position. Insieme a lui sul podio Graziano Tessaro con la Abarth 1000 e Giulio Frasson, mentre Romolo Raimondi chiude 4° e ultimo al volante della sua Lotus Elise.

Emozioni contrastanti per Giuseppe De Virgilio, vincitore nella prima manche della Lotus Cup Italia e costretto al ritiro nella gara del pomeriggio. Completano il podio di Gara-1 Franco Nespoli, il pilota più costante del weekend, con 4 secondi di ritardo e Fabio Radice in terza posizione a 13’’. Il poleman Giacomo Giubergia è scivolato in quinta posizione in mattinata ma riesce a migliorarsi conquistando la terza posizione in Gara-2, vinta da Daniel Grimaldi davanti a Nespoli.

Giovanni Serio e Massimo Guerra si aggiudicano la tappa di Vallelunga nell’Alfa Revival Cup, davanti all’Alfa GTV di Amerigo Bigliazzi e Bruno Mazzuoli, partiti dalla seconda casella. Terzo posto per l’equipaggio Bachofen-Restelli (GTAm), che precede i fratelli Giampaolo ed Emanuele Benedini in pista con la Scuderia Tazio Nuvolari. Solo 5° l’equipaggio numero 87 (Davide Bertinelli-Antonio Crescenti), autore della pole position nella giornata di ieri.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

In Coppa Italia Aiello e Nardilli si dividono le vittorie, Bamonte subito sul podio

Le Honda TCR della MM Motorsport dominano Vallelunga. Il weekend perfetto. Si potrebbe ricordare così ...