Home » Pista » CIGT » GT ITALIA: Pole e top-5 per Rovera a Misano su Mercedes, ora Hockenheim

GT ITALIA: Pole e top-5 per Rovera a Misano su Mercedes, ora Hockenheim

Nuovi punti tricolori sono arrivati nel secondo round dell’Italiano Gran Turismo Endurance, condizionato dalla pioggia; da venerdì a domenica il 23enne pilota varesino torna già in pista in Germania per il secondo round dell’International GT Open sempre al volante della GT3 del team Antonelli Motorsport

Varese, 20 maggio 2019. Il meteo variabile e un po’ “pazzo” dello scorso weekend ha pesantemente condizionato il secondo round del Campionato Italiano GT Endurance per Alessio Rovera al Misano World Circuit. Il giovane driver varesino ha fatto il massimo al volante della Mercedes-AMG GT3 del team Antonelli Motorsport condivisa con i compagni di squadra Riccardo Agostini e Alexander Moiseev, tanto da centrare una brillante pole position nelle prove ufficiali di sabato. In gara, sulla distanza di 3 ore e con la pioggia che si è intensificata soprattutto nella prima parte, l’equipaggio del team emiliano ha poi concluso al nono posto assoluto, quinto nella classe Pro-Am di riferimento, conquistando comunque punti tricolori per la classifica del campionato.

Per Rovera gli impegni proseguono subito in direzione Hockenheim, che da venerdì 24 a domenica 26 maggio ospita il secondo round dell’International GT Open. Dopo il sesto e il secondo posto conquistati nella serie europea a Le Castellet, da terzo in classifica Alessio esordirà sul circuito tedesco sempre sulla GT3 del team Antonelli, ma in questo caso in equipaggio con Daniel Zampieri, suo compagno di abitacolo già al Paul Ricard.

Venerdì a Hockenheim il weekend si apre con due sessioni di prove libere; sabato qualifica 1 alle 11.25 e gara 1 (70 minuti) alle 16.30, mentre domenica qualifiche 2 alle 9.35 e gara 2 (60 minuti) alle 14.00. Entrambe le corse saranno trasmesse in live streaming sul sito ufficiale www.gtopen.net .

Rovera dichiara a cavallo dei due impegni: A Misano abbiamo confermato di aver trovato ancora un po’ di competitività in più, non solo per la pole position. Il lavoro paga e va verso la giusta direzione, credo che avremo ancora qualcosa da limare. Purtroppo la pioggia ha pesantemente condizionato la gara e abbiamo raccolto meno di quanto sperato, ma ci siamo e tutta la squadra ha lavorato benissimo, anche nei pit-stop. Ora ci attende una trasferta non facile nel GT Open, per la quale partiamo fiduciosi. Sono sicuro che il team farà tesoro dell’esperienza vissuta al Paul Ricard al debutto stagionale, soprattutto riguardo alla gestione/usura pneumatici. Per me sarà un esordio assoluto a Hockenheim e quindi sarà un po’ tutto nuovo. Prima del weekend mi allenerò il più possibile al simulatore”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

GT ITALIA: Fascicolo, due vittorie non bastano per mantenere la vetta

Al Mugello in gara 1 il pilota veneto è stato squalificato per insufficienza di benzina ...