Home » Salita » CIVM » GUBBIO: CRONO DEBUTTO PER LA LIGIER

GUBBIO: CRONO DEBUTTO PER LA LIGIER

Adattata in minima parte alle esigenze montane e con peso da pista, la JS 53 di casa AutoSport Sorrento affronta la tappa 9 del Civm guidata da Cataldo Esposito, per un test funzionale. Radical SR4 Evo affidata invece al decano siculo Francesco Spinnato, alla sua prima col motore 1600.

Un più ampio range situazionale, che funga da arricchimento del database tecnico sull’attuale ammiraglia di casa. La Ligier JS 53, fin qui ottima e decorata interprete di gare sprint e long run disputati e talvolta vinti su piste al top di tutta Europa, conosce ora la sua prima uscita in salita, terreno di caccia quasi trentennale per la factory sorrentina.

L’obiettivo della mission umbra per la barchetta francofona, non può e non vuole essere la ricerca della prestazione apicale, in considerazione di molteplici aspetti. La vettura risponde infatti progettualmente alla fiche tecnica CN, ma è stata iscritta per Gubbio nel gruppo E2SC,  a causa della definizione del suo piano inferiore più vicino al suolo, diverso da quanto richiesto dal regolamento nazionale per le barchette dotate di motore stock. Il peso complessivo della macchina inoltre, di 600 kg, è ben più elevato di quello ammesso per le pari cubatura del raggruppamento Sport Car duemila, stanziate oltre un quintale più in giù. Gli interventi d’officina si sono pertanto concentrati sull’avanzamento e l’abbassamento dell’ala posteriore fino alla soglia prevista dalle normative per il Civm, oltre all’adeguamento del setting sospensivo in termini di incidenze, escursioni e molleggio. Lo staff tecnico biancorosso ha inoltre accolto il suggerimento del motorista LMR, che indicava nel canonico regime di 8200 rotazioni lo standard da mantenere anche a Gubbio, sebbene il limite potesse essere elevato fino a quota 8900. Quella umbra va intesa infatti come un’esperienza conoscitiva delle potenzialità in altri ambiti della vettura, utile a schiarire ulteriori orizzonti utilizzativi ai tecnici che la seguono settimanalmente. A guidare la Ligier JS53 sarà il veterano di casa Cataldo Esposito, che grazie alla sinergia con i meccanici e l’ingegnere apposito, ha palesato netti miglioramenti velocistici a Gubbio negli ultimi anni e vanta una consistente esperienza nelle gare su strada, preziosa per tradurre ai tecnici le sensazioni più probanti.

Accanto a lui nel tendone torna Francesco Spinnato, gentlemen driver ennese bravo ogni anno a ritagliarsi uno spazio negli appuntamenti in salita clou della stagione.

Per questo driver siculo arriva l’agognata gara umbra a bordo della Radical SR4-Evo da 1585 cc, barchetta che in questa configurazione più potente della per lui ben nota versione da 1340 cc, gli ha palesato subito evidenti differenze: Ho guidato a Sarno per la prima volta la macchina col millesei per soli 15 minuti e subito ho percepito la grossa differenza di coppia ed allungo, che mi cambiava completamente i punti di riferimento consolidati su quella pista. Cambia la reattività, la progressione, i rapporti e quindi l’erogazione. Ringrazio lo staff tecnico per la fiducia mostratami, grazie ai consigli ed alla bravura di Alessio Canonico e degli altri ragazzi cercherò di adattarmi il più velocemente ed efficacemente possibile al motore 1600. Amo tutto il contesto di Gubbio, sono davvero molto contento di essere al via di questo crono.

Francesco Romeo
As AutoSport Sorrento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Prima finale di CIVM per l’assoluto di gr. N a Lisi

Questo weekend è andata in scena la prima finale di CIVM, con la 61° cronoscalata ...