CIR

Hyundai Rally Team Italia lascia il segno al Ciocco Rally

Il primo appuntamento del Campionato Italiano Rally 2021 ha confermato con una vittoria la competitività della Hyundai i20 R5.


L’equipaggio belga composto da Thierry Neuvulle e Martijn Wydaeghel ha conquistato il 44esimo Rally il Ciocco e Valle del Serchio. Alle loro spalle il risultato finale è stato in parte condizionato da un’uscita di strada del compagno irlandese Craig Breen e da un inconveniente tecnico sulla vettura numero 1 del campione italiano in carica Andrea Crugnola, quando entrambi stavano lottando per il podio.

Hyundai Rally Team Italia lascia il segno al Ciocco Rally

Il Rally del Ciocco e Valle del Serchio (Lu) ha dato il via al Campionato Italiano Rally 2021. Nella prima dello otto gare in calendario si è assistito a una sfida di altissimo valore tecnico e sportivo grazie alla presenza di ben 36 vetture di classe R5 e tutti i vincitori delle ultime serie nazionali.

Hyundai Rally Team Italia si è presentata al via con l’equipaggio ufficiale composto da Andrea Crugnola e Pietro Ometto al volante di una i20 R5 del team Friulmotor gommata Pirelli, mentre Hyundai Customer Racing ha portato in Toscana Thierry Neuville-Martijn Wydaeghe e Craig Breen-Paul Nagle, due equipaggi solitamente impegnati nel Mondiale Rally con le i20 WRC Plus.

La spettacolarità del rally del “Ciocco” e la competitività delle Hyundai è emersa fin dalla Power Stage di venerdì sera, trasmessa in diretta televisiva nazionale. Miglior tempo per Neuville, secondo di Breen e Andrea Crugnola al terzo posto tra i piloti iscritti al Campionato Italiano Rally.


Nelle successive nove prove di sabato si è assistito al dominio iniziale di Breen e poi di Neuville che ha mantenuto il comando del rally per tutte le speciali, escluso la terza. Crugnola, al debutto con la i20 R5 è partito guardingo su un fondo reso insidioso dalla pioggia della notte, inserendosi nelle prime cinque posizioni assolute. A metà della terza prova la rottura di un semiasse posteriore ha fatto perdere circa un minuto al 31enne pilota lombardo, scivolato in 26esima posizione. Dopo la veloce sostituzione delle parti al parco assistenza, Crugnola e Ometto sono tornati all’attacco e con una notevole rimonta sono risaliti fino al settimo posto della classifica nazionale, grazie a un primo e due secondi tempi tra i piloti iscritti al CIR.

Hyundai Rally Team Italia lascia il segno al Ciocco Rally

È stato un weekend un po’ particolare ma sono contento che si sia concluso in maniera positiva con riscontri cronometrici molto interessanti nell’ultimo giro di prove – ha dichiarato Andrea Crugnola –. Ovviamente l’obiettivo prima della gara era diverso ma il problema sulla terza prova non ci ha aiutato. Penso che senza quel ritardo avremmo potuto lottare per il podio, ma sono situazioni che fanno parte delle gare. Sono salito sulla vettura solo alla vigilia del rally e su un fondo così difficile non ho voluto prendermi troppi rischi. Ogni km percorso mi ha permesso di conoscerne il comportamento nei dettagli. Ringrazio molto tutta la squadra e Pirelli per la professionalità dimostrata, adesso ci rimbocchiamo le maniche per fare ancora meglio al prossimo Rally di Sanremo”.

Nella seconda parte del rally Neuville ha mantenuto un buon margine sugli inseguitori andando a vincere con sicurezza la gara. Breen, invece, ha accusato una foratura inatteso durante un leggero taglio di curva nella quinta prova e nella frenata successiva si è ritrovato con la vettura scomposta scivolando fuori strada.

Grazie al nono posto finale tra gli equipaggi italiani, Andrea Crugnola e Pietro Ometto conquistano i primi 2 punti della stagione.

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Rally sarà il 10-11 aprile sulle strade del 68° Rally di Sanremo, per molti anni prova italiana del mondiale di specialità.


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker