ERC

Hyundai Rally Team Italia si ritira al Rally d’Ungheria dopo una triplice foratura di Scandola-Fappani

Si conclude dopo 4 prove speciali il Rally Hungary per Scandola-Fappani, esclusi dai commissari per aver raggiunto il parco assistenza con una ruota danneggiata


Prematuro ritiro per la i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia nel settimo appuntamento del Campionato Europeo Rally in Ungheria.  Dopo un quinto tempo nella Qualifyng Stage di venerdì e un sesto tempo nella prima prova speciale di sabato, Umberto Scandola e Danilo Fappani sono incappati in una serie di forature: la prima alla ruota anteriore sinistranella terza prova “Abaújvári Elágazás 1” dopo aver pizzicato un antitaglio in traiettoria; poi nel tratto cronometrato successivo di “Mád – Disznókő 1” una sconnessione, su un dente in un secco passaggio asfalto-terra, ha probabilmente danneggiatoentrambe le ruote posteriori.  Questo imprevisto ha fatto scivolare l’equipaggio al 26esimo posto assoluto in classifica con un ritardo di oltre tre minuti dalla testa.

Nel tratto di trasferimento successivo, ben 43 km dall’uscita della prova al parco assistenza di metà tappa,Scandola e Fappani hanno adottato una guida lenta; ciònonostante i pneumatici forati si sono ulteriormente danneggiati e la i20 R5 è arrivata con una delle tre ruote sul cerchio. A quel punto è arrivata l’esclusione da parte dei commissari sportivi che hanno sanzionato il problema, applicando l’articolo N° 34.1.5 del Regolamento Sportivo FIA per il Campionato Europeo, senza la possibilità di poter rientrare il giorno successivo con il Super Rally.

“Sono molto dispiaciuto del prematuro stop”, ha dichiarato al parco assistenza Umberto Scandola. “Contavamo molto in questo rally e le premesse erano buone. Prima ho commesso una piccola ingenuità toccando leggermente un antitaglio in un tratto veloce che ha danneggiato un pneumatico anteriore. Poi non ho capito cosa sia successo esattamentenella prova successiva. Forse una brusca sconnessione, o un gradino longitudinale in un passaggio asfalto-terra, e si sono bucati contemporaneamente i due pneunatici posteriori. Abbiamo finito la prova con un certo ritardo e ci siamo diretti al parco assistenza.  Pur andando lentamente, fermandoci anche a girare un paio di volte quello che rimaneva delle ruote forate sull’asse posteriore, una gomma si è completamente danneggiata negli ultimi km e i commissari all’ingresso del parco ci hanno estromesso dalla gara”. 

Adesso per il FIA ERC rimane solo l’ultimo appuntamento al Rally Islas Canarias il 18-20 novembre, mentre dal 5 al 6 novembre Scandola-Fappani saranno al via del 12° Rally Liburna Terra (Pi), per puntare al titolo nel Campionato Italiano Rally Terra, dopo una stagione sempre al comando.


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker