CIVM

IDEA CIVM PER BACCI E L’ALFONA

Il giovane Matteo, rampollo della famiglia da corsa toscana, valuta il debutto in salita con la nerboruta Giulietta di taglia TCR. 

Lei, ha corso al tempo meno gare nel TCR di quanto dapprima ci si aspettasse, seppur con buone performances, ma ora potrebbe essere chiamata ad una nuova avvincente avventura agonistica su strada.

Lui, dopo delle positive stagioni nel MINI Challenge con le vetture del team AC Racing Technology, sta rialzando tecnicamente la bella Giulietta in formato TCR, che potrebbe affrontare il Civm 2023 con i loghi della Bacci Trasmissioni, nota azienda di famiglia dedita alla costruzioni di componenti meccaniche guidata dal padre e già pilota Andrea, che la rilevò da papà Sergio.

IDEA CIVM PER BACCI E L’ALFONA

Tanta voglia di imparare i percorsi montani ma soprattutto tanta umiltà per Matteo Bacci, che si approccia a questa nuova potenziale esperienza con entusiasmo ma anche con il pragmatismo tipico di chi sa che debba imparare a confrontarsi con un differente stile di guida e delle diverse esigenze di setup, rispetto alla velocità in pista. Se nei prossimi giorni si dovesse concretizzare questo programma nel Civm con l’Alfona turbo, a seguirlo in gara ci saranno dei tecnici intranei all’azienda e la Samo Competition, che curerà la logistica nelle varie tappe dell’ItalSalite. 

Nel Civm della prossima stagione, l’ACI Sport ha istituzionalizzato per le vetture del TCR un gruppo apposito, ove è atteso un folto e qualificato roster di auto e piloti. 

Articolo di FRANCESCO ROMEO 

Articoli correlati

Back to top button