Home » Slalom » Il 1° Slalom di Salice accende i motori

Il 1° Slalom di Salice accende i motori

Domani, domenica 2 aprile, le tre manche della prova inaugurale del Campionato Siciliano, organizzata da Top Competition e Associazione Ufficiali di gara Zancle.

Il 1° Slalom di Salice emetterà domani, domenica 2 aprile, i verdetti dell’edizione d’esordio della gara organizzata da Top Competition e Associazioni Ufficiali di gara Zancle, round d’apertura del Campionato Siciliano Slalom.

Alle 8 il Direttore di Gara Michele Vecchio darà il via alla ricognizione per i piloti che alle 20 di questa sera saranno inseriti nell’elenco partenti, dopo la chiusura delle verifiche per i 101 concorrenti che hanno regolarmente aderito. Molto animato sin dalla mattinata di oggi il villaggio Salice, invaso da tanti appassionati oltre che da piloti e team che si preparano alla gara. Alla ricognizione dei 2,9 Km di tracciato che uniscono Salice a Portella Castanea, località alle porte di Messina sulla S.P. 51, seguiranno le tre manche di gara, al meglio delle quali sarà stilata la classifica assoluta e di categoria.

Molta l’attesa per le sfide che animeranno la gara messinese in un territorio ad alta vocazione sportiva e motoristica, dove è atteso il tradizionale pubblico delle grandi occasioni. A completare la due giorni a tutto motore sarà la Cerimonia di Premiazione, prevista 45 minuti dopo l’apertura del parco chiuso finale presso la Parrocchia di Santo Stefano Juniore di Salice.

Molti i nomi di spicco della specialità tra i 101 iscritti in rappresentanza di ben 14 scuderie, con un congruo numero di piloti a accia dei primi punti utili per la serie indetta dalla Delegazione ACI Sport Sicilia.

Alto il livello agonistico dei piloti iscritti che hanno apprezzato il tracciato in attesa delle sfide al volante. Novità per Giuseppe Castiglione che sarà al volante di una Radical SR4 Suzuki, in luogo della Pro Sport, vettura messa a disposizione dallo scalatore e slalomista Alberto Santoro. Alla corsa per i vertici della classifica confermato anche il giovane pilota di casa Emanuele Schillace, anche lui su Radical.

Alcuni commenti dei protagonisti della vigilia alle verifiche: “Non volevo mancare a questa prima gara di campionato siciliano e poi volevo conoscere questo tracciato – ha detto il Campione Siciliano Castiglione – punto decisamente al massimo già da questa gara”.

—”Ho nella genetica questo sport e no potevo mancare in questa edizione d’esordio della gara e del Campionato Regionale – ha commentato il trapanese Nicolò Incammisa (Radical SR4) vice Campione siciliano 2016 – Un tracciato affascinante ma con un fondo insidioso”-.

-“Iniziamo qui la stagione 2016, ci sono incognite meteo che ci lasciano incerti – ha spiegato il messinese Giovanni Greco (Radical SR4 Suzuki) – Abbiamo aggiornato la macchina ed ora disponiamo di un motore da 1600 cc Suzuki. Vorrei competere in tutto il Campionato Siciliano”-.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PILOTI PER PASSIONE: CIVM E CIS NEL 2020

Nello slalom tricolore di Melfi allo start Antonino Branca, Agostino Fallara e Gaetano Rechichi. Domenico ...