CIGT

Il 17enne Marco Butti completa l’equipaggio di Audi Sport Italia nella serie Sprint

Affiancherà Simone Patrinicola sulla R8 LMS GT3 doppiamente titolata nel 2021 e pronta a sfoggiare il numero 1 sulle portiere. Roberta Gremignani: per noi si apre una nuova sfida.


Sarà caratterizzato da un’inedita accoppiata di “rookies” l’equipaggio che Audi Sport Italia schiererà al volante della R8 LMS GT3 nel Campionato Italiano Gran Turismo Sprint, giunto alla sua 20^ edizione. Dopo l’ufficializzazione nei giorni scorsi del 28enne siciliano Simone Patrinicola, oggi è la volta di un altro giovanissimo pilota, il comasco Marco Butti che compirà 17anni il prossimo 29 marzo.

Per entrambi sarà la prima volta nel tricolore GT, così come lo sarà per Audi Sport Italia che nelle sue tredici stagioni di presenza nella serie nazionale non aveva mai schierato due piloti esordienti.

“Per noi si apre un nuovo corso – ha tenuto a precisare Roberta Gremignani, team owner  assieme ad Emilio Radaelli di Audi Sport Italia – e dopo aver vinto tutto nel 2021 con  entrambi i titoli assoluti Sprint ed Endurance e le due Coppe Nazionali Team GT3, quest’anno abbiamo pensato di lanciare una nuova sfida per noi e per tutti i nostri collaboratori. E, dunque, la nuova sfida sarà quella di far crescere due  giovani in questo nuovo percorso che li avvicina al mondo Audi, con l’augurio che un giorno entrambi possano  diventare come il campione portoghese Filipe Albuquerque, con noi nel GT italiano nel campionato 2016. Sarà certamentre una bella sfida, noi affrontiamo la stagione con tanta fiducia in questi due piloti, entrambi sono giovani, soprattutto Butti che compirà 17 anni solo un mese prima dell’inizio della stagione, un “rookie” di sicuro talento che avremo l’impegno e il piacere di far crescere.”

E senza dubbio il giovanissimo pilota comasco avrà modo di dare una bella svolta alla sua giovane carriera automobilistica, iniziata a fine stagione 2019 con un test in  F4  che ha fatto seguito a diversi anni di karting anche a livello internazionale. Dopo qualche esperienza nei rally, passione e attività della sua famiglia, il primo appuntamento con il podio da parte del giovane Butti è arrivato lo scorso anno, nel TCR DSG Europe Endurance, campionato nel quale il pilota lariano ha conquistato il titolo di vice campione, oltre al terzo posto nelle classifiche conduttori di TCR DSG Italy e della 1^ Divisione della Coppa Italia Turismo.


“Affonterò la stagione con tanta grinta – ha dichiarato il rookie Butti – correre con  un team prestigioso come Audi Sport Italia è un plus che mi lusinga e affascina, ma al tempo stesso so che sarà una bella occasione per la mia giovane carriera automobilistica. E proprio per questo abbiamo puntato su Emilio Radaelli e Roberta Gremignani, spero che mi aiutino a imparare e migliorare ancora più in fretta considerata la loro esperienza. Dalla trazione anteriore che ho utilizzato lo scorso anno nel TCR passerò a quella posteriore e con una vettura con molti più cavalli, ma penso che questo non sarà un problema, mi adatterò alla guida, così come mi sono adattato ogni volta che sono salito su una vettura da corsa, dalla F4 ad una vettura da rally, grazie alla mia famiglia impegnata con successo in questa disciplina. Non ho ancora provato la R8 LMS, ma a breve sono in programma dei test di avvicinamento alla stagione agonistica, non vedo l’ora di scendere in pista”.

Il primo impegno ufficiale per l’equipaggio Butti-Paternicola sarà in programma a Monza dal 22 al 24 aprile, teatro del primo appuntamento della serie Sprint, a cui seguiranno le tappe di Misano (3-5 giugno), Imola (2-4 settembre) e Mugello (21-23 ottobre).

Articoli correlati

Back to top button