CRZ

IL 40. RALLY DI CASCIANA TERME PRESENTA LE STRADE DELLA SFIDA

Due giorni in più di iscrizioni aperte per la gara, penultimo appuntamento della Coppa di VI zona, che si svolgerà su tre prove speciali di elevato livello tecnico e di lunga tradizione.

Il confronto si svolgerà tra sabato e domenica, rivalutando l’evento che quest’anno torna ad una importante validità ufficiale.

Ultimi giorni di iscrizioni aperte, per il 40° Rally di Casciana Terme, il termine ultimo per presentare la propria domanda di adesione si allungherà sino a sabato 27 agosto, grazie alla proroga federale ottenuta.

La gara, in programma per il 3-4 settembre, quando si darà il via alle sfide, organizzata da Laserprom 015 e Jolly Racing Team in collaborazione con il Comune di Casciana Terme e con le Terme di Casciana, quest’anno raggiunge l’importante traguardo dell’essere stata di nuovo inserita nella Coppa Rally di VI zona, della quale è la penultima prova stagionale.

Oltre alle validità ufficiali, sia della Coppa Aci Sport di VI zona e del Campionato Regionale, la gara sarà valida per il Trofeo Peugeot Rally Regional Club, per il Trofeo Pirelli Accademia, per la Michelin Zone Rally Cup per l’R-Italian Trophy e per il Premio Rally Aci Lucca.

Un ritorno importante, che peraltro cade con il quarantesimo anno di svolgimento oltre che con il centenario dell’Automobile Club Pisa, da sempre vicino alle vicende sportive del territorio. Proprio per queste importanti ricorrenze è stato disegnato un percorso di elevato livello, caratterizzato da tre distinte prove speciali, una delle quali sarà ripetuta tre volte e le altre per due occasioni. Prove Speciali riprese dal passato, capaci di dare forti stimoli a chi vi correrà.

LE PROVE SPECIALI “STORICHE”

Gratificati dai consensi ottenuti nei due anni addietro, gli organizzatori hanno deciso di proporre la corta prova “Casciana Terme”, che aprirà la sfida nella serata di sabato 3 settembre e poi ripetuta altre due volte alla domenica, oltre alla più impegnativa “Montevaso” in conformazione classica e la riproposta prova di “Miemo”, la più lunga del rally che rispecchia la versione vista nel 2019. In totale la gara conta 248,600 chilometri, dei quali 68,440 di distanza competitiva. Eccole nei loro dettagli:

PROVA SPECIALE N. 1, 2, 5 “CASCIANA TERME” – KM. 5,500:

Parte subito dopo l’abitato di Casciana, presso il campo sportivo: suddivisa territorialmente tra quest’ultimo Comune e quello di Chianni, si presenta con fondo molto ondulato anche se di recente rifacimento, sede stradale larga, molto veloce, raggi di curvatura ampi ed invitanti e per questo insidiosi date le velocità. Sono inserite a metà percorso due varianti naturali e piacevoli per il pubblico e facilmente raggiungibili. Il fine prova è proprio all’inizio dell’abitato di Chianni. I primi due chilometri sono utilizzati anche per lo “shakedown”.

PROVA SPECIALE N. 3, 6 “MONTEVASO” – KM. 12,890:

Appena attraversato il centro di Chianni, prende il via questa prova, nota in tutta Italia perché percorsa dai più bei nomi del rallismo nazionale (e non): più lenta della precedente con discesa ricca di molti spettacolari tornanti: quindi risalita con le medesime caratteristiche sino al bivio per Castellina Marittima: alla biforcazione a destra è la classica prova del passato. Qui la “filosofia” di guida cambia completamente. Quasi totalmente nel bosco si velocizza con curve in repentina successione che richiedono molta attenzione in quanto molte di queste “chiudono”, impegnando decisamente mente e piede. Il fine prova speciale è a poche centinaia di metri dall’abitato di Castellina Marittima, con la splendida visuale a 180° della costa e del mare toscano.

PROVA SPECIALE N. 4, 7 “MIEMO” – KM. 13,080:

Torna, dopo due anni di pausa,  un altro “nome” del rallismo non solo toscano. Poco più di tredici chilometri da percorrere tutti d’un fiato e con la massima concentrazione, sulla SP 14, intervallati da due chicane di rallentamento in un nastro di asfalto molto veloce, “da pelo”, a carreggiata medio-larga e fondo pressoché in buono stato, con ampi tratti di recente asfaltatura. Una prova, questa, abbracciata dalla tipica macchia delle colline pisane e della Valdicecina, che vuole ritmo, soprattutto impone traiettorie pulite, con pochi “tagli” e sicuramente la sistemazione del set-up sarà vincolante per fare “il tempo”. Attenzione quindi alla stesura delle note, che devono essere quelle giuste per far filar via la strada in un solo respiro.

IL PROGRAMMA

Torneranno le verifiche tecniche nella centrale Piazza Giuseppe Garibaldi (sede anche di partenza ed arrivo) mentre le verifiche sportive e la consegna Road Book saranno allo Chalet delle Terme. Il via alle sfide sarà dalle ore 21,31 di sabato 3 settembre per poi far disputare la “piesse” di Casciana con il fascino immutato dell’oscurità e dei fari supplementari che tagliano il buio, per poi far entrare i concorrenti nel riordinamento notturno di Casciana (dalle ore 22,15) in Piazza Martiri della Libertà.

L’indomani, domenica 4 settembre, la spina dorsale della competizione, con uscita dal riordinamento notturno dalle ore 09,00 ed arrivo finale, sempre in Piazza Garibaldi a Casciana Terme, dalle 16,35. Il riordinamento di metà giornata sarà nell’area antistante la Conad di Capannoli. Sono previsti due “parchi assistenza”, a Peccioli.

Articoli correlati

Back to top button