Home » Kart » CIK » Il Campionato Italiano ACI Karting si prepara al gran finale di Val Vibrata

Il Campionato Italiano ACI Karting si prepara al gran finale di Val Vibrata

Sul Kartodromo di Val Vibrata il 1° settembre si conclude il Campionato Italiano ACI Karting. Classifiche ancora aperte in KZ2, 60 Mini, X30 Senior, X30 Junior, KZN Under, KZN Over.

Si prospetta un finale di Campionato al cardiopalmo a Va Vibrata per l’ultima prova del Tricolore Karting 2019, dove il 1° settembre tutti i protagonisti si giocheranno i titoli del Campionato Italiano ACI Karting, in una sfida incerta in tutte le categorie, ad eccezione della Rok che ha già eletto i suoi campioni nella scorsa prova di Adria.

Sul Kartodromo di Val Vibrata, a Sant’Egidio alla Vibrata (Teramo) per la quinta e ultima prova del weekend del 29 agosto 1° settembre, sono di scena le categorie KZ2, 60 Mini, X30 Senior e X30 Junior, KZN Under e KZN Over, che si presentano con classifiche alquanto incerte, complice anche i due scarti obbligatori da conteggiare sul totale delle 10 finali (ovvero i migliori 8 risultati), e il coefficiente 1,5 sul punteggio delle ultime due finali: 60 punti al primo di gara-1 e a scalare per le prime 15 posizioni, 39 punti al primo di gara-2 (con griglia invertita nelle prime 8 posizioni) e a scalare per le prime 13 posizioni. Ben 99 punti quindi che possono sovvertire ogni classifica per la conquista del titolo ma anche per migliorare la propria posizione in campionato. 

In KZ2 il leader è Cunati, su Palomba e Iacovacci
Dall’inizio del Campionato Italiano in KZ2 al comando si è confermato Simone Cunati (CRG-Tm/Team Modena Kart), ora con 161 punti grazie al doppio podio conquistato ad Adria, inseguito sempre da Giuseppe Palomba (Croc-Tm/Mec Kart) con 131 punti e dal vincitore della seconda finale di Adria Francesco Iacovacci (Maranello-Tm/Maranello Kart) con 120. L’aritmetica lascia spazio anche a Leonardo Marseglia (BirelArt-Tm) a quota 100 punti e in grande crescita. Rispetto a Palomba e Iacovacci, al momento Cunati ha un ulteriore vantaggio sugli scarti: solamente 3 punti contro 11 di Palomba e 8 di Iacovacci.
Classifica KZ2: 1. Cunati punti 161; 2. Palomba 131; 3. Iacovacci 120; 4. Marseglia 100; 5. De Marco 82.

Nella 60 Mini gran duello fra Macintyre, Scognamiglio e Powell
Nella 60 Mini è tornato al comando l’inglese William Macintyre (Parolin-Tm/Team Driver) con 157 punti, ma con un solo punto di vantaggio su Manuel Scognamiglio (Tony Kart-Tm/Gamoto), mentre a sole 9 lunghezze c’è il giamaicano Alex Powell (Energy-Tm/Energy Corse) con 148 punti. Nelle posizioni al vertice anche Giovanni Trentin (Parolin-Tm/Parolin Racing), quarto con 106 punti, mentre Andrea Filaferro (Tony Kart-Tm/Newman) è sceso al quinto posto, fermo a 90 punti per non aver potuto prendere il via ad Adria. Sul fronte scarti, chi è messo meglio è Scognamiglio che lascia sul campo solamente 8 punti, Macintyre ne scarta 17, Powell 18.          
Classifica 60 Mini: 1. Macintyre punti 157; 2. Scognamiglio 156; 3. Powell 148; 4. Trentin 106; 5. Filaferro 90.  

Villa continua a condurre nella X30 Senior
Nella Iame X30 Senior ha guadagnato ancora qualcosa Edoardo Ludovico Villa (TB Kart-Iame/Team TB Kart), in testa da inizio stagione e ora a quota 194 punti, ma a guadagnare molto nella prova di Adria è stato Danny Carenini (Tony Kart-Iame/Autoeuropeo) autore di un doppio successo che lo ha proiettato in seconda posizione con 152 punti, a pari punti con Leonardo Caglioni (KR-Iame/Team Driver). Villa è avvantaggiato, ma la volata per il titolo è aperta anche a Caglioni e Carenini.
Classifica Iame X30 Senior: 1. Villa punti 194; 2. Caglioni e Carenini 152; 4. Fornaroli 98; 5. Ingolfo 95.

Nella X30 Junior il favorito è Bertuca
Nella Iame X30 Junior Cristian Bertuca (BirelArt-Iame) è riuscito a costruire un buon vantaggio grazie anche ai due ultimi piazzamenti ottenuti nelle due finali di Adria, ora conduce con 184 punti, ma ha anche punti pesanti da scartare rispetto ai suoi avversari. Il campione in carica Francesco Pulito (KR-Iame/Dep) insegue con 124 punti e scarta zero, Paolo Gallo (Tony Kart-Iame/Autoeuropeo) vincitore di gara-1 ad Adria, ha 111 punti e scarta 1 punto. A ruota Michael Barbaro Paparo (KR-Iame/Giugliano) con 110 punti e Nikolas Pujatti (KR-Iame/ Team Driver) con 107.
Classifica Iame X30 Junior: 1. Bertuca punti 184 2. Pulito 124; 3. Gallo 111; 4. Paparo 110; 5. Pujatti 107.

In KZN Under il leader è Mordini
Per la KZN quella di Val Vibrata è la terza e ultima prova. Sia nella KZN Under che nella KZN Over la situazione è aperta a qualsiasi risultato. Per la classifica finale saranno conteggiati i migliori 4 risultati sulle 6 finali disputate. In KZN Under maggior favorito si presenta Alessio Mordini (Energy-Tm) con 102 punti in totale, autore di una vittoria e un secondo posto a Sarno, oltre al secondo posto ottenuto a Siena. Ma anche Roberto Cesari (Top Kart-Tm) con 86 punti, e una vittoria a Siena e un secondo posto a Sarno, non è affatto escluso dalla conquista del titolo, visto che ha da scartare solamente 16 punti contro i 32 di Mordini, ovvero prima di Val Vibrata i due si trovano virtualmente in perfetta parità a 70 punti. Appare difficile ma non impossibile la rimonta dal quarto posto del campione uscente Emanuele Simonetti (Tony Kart-Tm).
Classifica KZN Under: 1. Mordini punti 102; 2. Cesari 86; 3. Pastorino 80; 4. Simonetti 72; 5. Tolfo 56. 

In KZN Over Profico vicino al traguardo
In KZN Over non dovrebbero esserci sorprese, anche se l’ultima parola potrà essere scritta solamente dopo le finali di Val Vibrata. Qui il predestinato al successo sembra essere Roberto Profico (Tony Kart-Tm), leader con 118 punti e finora vincitore di 3 finali sulle quattro disputate. Con 99 punti in palio tra gara-1 e gara-2, l’appuntamento di Val Vibrata non esclude però nessuno dei diretti avversari. Inseguono Simone Torsellini (Parolin-Tm/Team Driver), Riccardo Nalon (Parolin-Tm/Erre Esse), Marco Pagani (Parolin-Tm), Marco Ruschioni (CRG-Tm/Modena Kart). Comunque se Profico a Val Vibrata dovesse vincere gara-1, matematicamente è campione.  
Classifica KZN Over: 1. Profico punti 118; 2. Torsellini 84; 3. Nalon 82; 4. Pagani 70; 5. Ruschioni 50.             

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

UN SUPER SCOGNAMIGLIO SFIORA LA VITTORIA AD ADRIA

In un week end fortemente condizionato dalle condizioni meteo tutt’altro che estive il Team Gamoto-Tony ...