Home » Slalom » Il Campionato Italiano Slalom 2019 ai nastri di partenza

Il Campionato Italiano Slalom 2019 ai nastri di partenza

Festeggiati e premiati i suoi tanti campioni 2018 al Monza Eni Circuit, lo slalom tricolore si prepara a riaccendere i motori per il via della stagione 2019 che si annuncia ricca, combattuta e avvincente.

La bandiera verde del Campionato Italiano Slalom verrà srotolata in primavera e si abbasserà il 28 aprile in concomitanza con la partenza della prima delle tre manches dello Slalom Torregrotta-Roccavaldina, tradizionale apertura della serie tricolore in Sicilia, nel messinese. Tradizione e involontario omaggio a una regione che nelle competizioni tra i birilli può permettersi il lusso di schierare ben tre numeri uno: Giuseppe Castiglione, il Campione Italiano Assoluto Slalom, Antonino Carpentieri, il Campione Italiano Slalom, vincitore della serie aperta a tutte le tipologie di vetture, ed Emanuele Schillace, il più veloce tra gli Under 23. A maggio la carovana del campionato si sposterà in Molise dove, il 19, si correrà lo Slalom Città di Campobasso. Il 2 giugno si ritorna in Sicilia, questa volta nel trapanese, per la sfida contro il tempo lungo i panoramici tornanti affacciati sul mare dello Slalom dell’Agro Ericino. Sempre a giugno, domenica 30, vetture e piloti si daranno appuntamento a Monopoli, in Puglia, per lo Slalom dei Trulli, quarto appuntamento della serie tricolore. Serie che, girata l’ideale boa di mezza stagione, riparte nella mezza estate sotto il sole della Sardegna. Il 20 luglio, infatti, luci puntate sulle strade del sassarese, teatro dello Slalom Città di Osilo, tornate dopo anni ad essere protagoniste nel Campionato Italiano Slalom. Domenica otto settembre sarà la volta del MaxiSlalom di Roccadaspide, in provincia di Salerno, novità assoluta per l’assegnazione dei titoli di campioni italiani. Con lo Slalom dei Colli Euganei Città di Este, nuovamente nel calendario tricolore, il 22 settembre il campionato fa tappa in Veneto, l’unica nel nord della penisola, prima del gran finale in Calabria, sulle strade che portano a Serrastretta. Come da tradizione, infatti, le tre manche dello Slalom Monte Condrò assegneranno gli ultimi punti utili a laureare i campioni 2019. Campioni di una specialità, lo slalom, tornata a brillare di luce propria e non solo più dei riflessi di un passato che, per quanto glorioso, è passato.

Su invito della Commissione Slalom, la Federazione Italiana Cronometristi ha predisposto sul proprio sito una sezione appositamente dedicata alle gare slalom: una cosa apparentemente banale, certo, ma il chiaro e concreto segnale della voglia di guardare avanti e in prospettiva per raggiungere, tra mille difficoltà e ostacoli, traguardi sempre più ambiziosi. Lo slalom, alla fine, è una metafora della vita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

AL SATIRO E’ DOMINIO TRAPANI CORSE

Nello slalom Città di Mazara del Vallo, vittoria di Antonio Virgilio e podio conquistato da ...