Home » Slalom » REGIONALI » Il Campionato Siciliano Slalom a Chiaramonte Gulfi è da record

Il Campionato Siciliano Slalom a Chiaramonte Gulfi è da record

Pioggia di iscritti al 13° Autoslalom Città dei Musei in programma domenica 20 ottobre in provincia di Ragusa. Al via i migliori di specialità e qualche inattesa sorpresa fra i birilli.

Successo anticipato per il Team Palikè  a cui sono pervenute ben 178 adesioni, superando ogni più rosea previsione per la disputa del 13° Autoslalom Città dei Musei. A gioire, oltre al comitato organizzatore composto anche dall’agrigentina Muxaro Corse e dagli Enti locali, anche la Delegazione Aci  Sport Sicilia e in primo luogo, il Delegato Armando Battaglia che in tal senso ha dichiarato:- “Siamo molto soddisfatti che una gara del campionato Regionale abbia raggiunto questo record per altro nel finale di stagione e con un coefficiente ordinario, a riprova dell’interesse per questa specialità, spesso vista come cadetta. In realtà – ha continuato – mantenere vivo l’interesse su 22 gare, tante sono quelle in calendario 2019 non è stato semplice, motivo per cui ringrazio tutti gli organizzatori e ovviamente i driver che ci hanno premiato con tali presenze. Questo ci spinge ad investire ancor più sugli Slalom cercando in ogni modo di rendere le stagioni successive ancora più avvincenti”.

Suscitano particolare stupore le iscrizioni alla gara iblea dei due giovani “scalatori” Luigi Fazzino e Samuele Cassiba, reduci da una stagione eccellente disputata fra  CIVM e TIVM. Fazzino, siracusano di Mellilli  sarà al via con  l’Osella PA 21 JRB motorizzata Suzuki 1600, mentre il comisano Cassibba sarà sulla versione 1000: per loro un’esperienza assolutamente inedita quella fra i birilli ma che senz’altro aumenterà lo spettacolo e l’attrazione per questa gara già elevata per le presenza di molti leader di specialità. 

É annunciato tra i protagonisti della kermesse ragusana, il messinese delle TM Racing Emanuele Schillace che ad una settimana dal suo decimo successo stagionale, conquistato in terra nissena nel 2° Slalom Roccella – San Cataldo, sarà al via sulla Radical Sr 4 1600 ormai con la certezza matematica del titolo.

 A contendergli il successo in gara  saranno proprio coloro che lo seguono nella graduatoria assoluta, primo fra tutti il  trapanese di Mazara del Vallo, Girolamo Ingardia, autore  quest’anno di quattro successi con l’agile Ghipard 008 Suzuki 1.0 della Trapani Corse. Separati da pochi decimi di punto, gli altri due alfieri della TM Racing, l’agrigentino  Nino Di Matteo, con la Gloria C8F Evo Suzuki e  il catanese di Giarre Michele Puglisi, campione regionale uscente che si avvarrà della versione Pro Sport della Radical 1600. Quinto in campionato al momento e fra i possibili outsider a Chiaramonte Gulfi, il trapanese dell’ Armanno Corse Michele Poma che a sua volta si trova al terzo posto della classifica riservata agli under 23 preceduto dallo stesso Puglisi e da Emanuele Burgio che ne è leader e sarà al via con la Fiat 500 di classe S.4.

Per quanto riguarda la classe 1400 E2 SC  assente Giuseppe Virgilio, la sfida sarà fra Giuseppe Medica su Radical Pro Sport della Street Racers e Salvatore Gentile su Elia Avrio ST 09 dell’Armanno Corse.

In E2 SH 1400 la Trapani corse ha iscritto alla gara iblea Antonio Gentile, che con la Fiat 500, è anche lui attuale leader di classe nella graduatoria regionale come in P1 Emanuele Campo che sarà al via con la Fiat 126 sotto le insegne della Drepanum.

Affollatissima la classe oltre 2000 di E1-Ita in cui ci saranno i primi tre in lista per il titolo isolano: Antonio Cusumano su Renault 5 GT Turbo della Catania Corse, Gianluca Macca su Fiat Uno Turbo della Street Racers  e Mario Cusumano anche lui con Renault 5 GR Turbo della Catania Corse.

Giuseppe Messina della Tm Racing parte da favorito in classe 2000  di E1- Ita con la Renault Clio RS Cup, idem Giuseppe Sorbello in classe 1150 con la Fiat 500 della Giarre Corse.

21 le bicilindriche iscritte complessivamente alla gara; fra i piloti  al via con la Fiat 500 di gruppo 5 il migliore in classifica è Giorgio Caschetto.

Nella  classe 2000 di Gruppo A sfida al vertice fra  gli under 23 Jerry Mingoia che sarà al volante della Renault Clio RS sotto le insegne della FR Motorsport e Danilo Gibella al via su Peugeot 306 R. del MT. Nisseno.

Nello stesso gruppo A , proseguiranno la loro corsa al titolo  Michele Russo in classe 1600  con la Peugeot 106 16v della Catania Corse e in 1400 su Peugeot 205 R.

Per quanto riguarda il Gruppo N, la TM Racing ha iscritto in classe 2000 Mario Radici su Renault Clio Williams e Jessica Miuccio, che ovviamente concorre anche per il femminile con la versione RS della Clio e in classe 1600 Ignazio Bonavires su Peugeot 106 R.

Timbreranno ancora il cartellino delle presenze in classe 1600 RS plus, Giuseppe Perniciaro su Citroën Saxò Vts e in classe RS 2000 Lorenzo Bonavires su Renault Clio Rs, entrambi campioni anzitempo. Nella RS 1600 Girolamo Reina al via su  Citroën Saxò Vts potrebbe approfittare dell’assenza di Salvatore Giacalone per riavvicinarsi in classifica e riaprire la lotta per il titolo.

Sabato  19 ottobre, la 13^ edizione dello  Slalom Città dei Musei entrerà nel vivo con le consuete verifiche tecnico sportive pre gara. Domenica 20, le  3 manches di competizione, previste a partire dalle ore 9.00.

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

ULTIME ORE DI ATTESA PER IL ‘GRAN GALA’ DEL CHALLENGE PALIKÈ 2019 A MISILMERI

Domani mattina alle 10.00 la cerimonia di premiazione per i campioni ‘laureati’ dalla serie automobilistica ...