CRZ

IL RALLY DEGLI ABETI E DELL’ABETONE ANCORA A “TRE CIFRE”: 113 ISCRITTI ASSICURANO UNA GARA DI ALTO PROFILO

In programma per l’ultimo week-end di maggio, la gara della AS Abeti Racing ha nuovamente raggiunto un plateau di adesioni importante e di qualità, che conferma il grande apprezzamento dei piloti verso il rally “più verde d’Italia”.


Favorito il locale Federico Gasperetti, alla ricerca dell’ottavo sigillo, il primo dei quali fu giusto 20 anni fa.

Di nuovo “tre cifre” per il Rally degli Abeti e dell’Abetone, giunto alla 39^ edizione, in programma per questo fine settimana sulla Montagna Pistoiese.

L’organizzazione AS Abeti Racing ha dunque visto confermati l’apprezzamento e la stima da parte dei piloti e delle squadre, avendo raggiunto i 113 iscritti, risultato importante in considerazione del notevole affollamento del calendario nazionale. Dopo gli appuntamenti “tricolori” del Ciocco e dell’Isola d’Elba, l’attenzione della Coppa Rally di VI zona si porta quindi verso la Montagna Pistoiese, pronta a rinnovare le sfide sui suoi percorsi di elevato livello tecnico, tutti nella giornata di domenica 29 maggio.

Il Rally degli Abeti e dell’Abetone oltre ad essere terzo atto della Coppa Rally di VI zona avrà diverse altre validità: sarà la seconda prova del Campionato sociale ACI Pistoia-Memorial Roberto Misseri, avrà valore per il Trofeo Rally Toscano, per “R Italian Trophy” e per Trofei Michelin Zone Rally Cup, mentre per le auto storiche prevede il Trofeo Michelin Historic, la Coppa 127 e la Coppa Regolarità Sport.


I MOTIVI SPORTIVI: GASPERETTI-FERRARI IN CERCA DELL’OTTAVA SINFONIA

Tanti e di alto livello, i motivi sportivi che caratterizzeranno le sfide sulla Montagna Pistoiese, primo fra tutti il tentativo di firmare l’ottavo sigillo da parte dei locali Federico Gasperetti e Federico Ferrari, al via con il numero uno sulle fiancate. Già recordmen della gara con sette allori, il primo dei quali giusto 20 anni fa, cercheranno di dare senso compiuto alla loro nuova avventura sulle strade amiche cercando anche il riscatto dalla recente delusione del “Valdinievole”, finito anzitempo per un incidente. Saranno però in diversi a cercare di contrastare il passo dei due montanini con la Skoda Fabia, a partire dall’elbano Andrea Volpi, con alle note Gregoriani (Skoda Fabia R5), forte della vittoria al Trofeo Maremma il mese scorso, per proseguire certamente con il blasonato parmense Roberto Vescovi, con Giancarla Guzzi al fianco (Skoda Fabia). Peraltro, Volpi è al comando del Trofeo Rally Toscano, con 10,5 punti di vantaggio su Luca Panzani, assente per l’occasione. Pensa in grande pure Fabio Pinelli, che nella Coppa di VI Zona occupa il terzo posto provvisorio dietro al reggiano Ferrarotti ed al biellese Pinzano (che hanno presi punti al Rallye Elba) e con il locale Alessandro Vivarelli al fianco cercherà, sempre con una Fabia, di incamerare punti importanti. Atteso anche un altro locale, che nel passato al Rally Abeti ha fatto scintille (con anche tre successi), Armando Colombini, insieme all’aretino Cappelletti (Skoda Fabia). Torna, sulla Montagna Pistoiese anche Luca Artino, di nuovo in coppia con Titti Ghilardi (Skoda Fabia) e certamente saranno da seguire le prestazioni sia di Nicola Fiore che di Davide Giordano, anche loro su una Skoda, quest’ultimo alla sua prima volta al volante della vettura boema. Il giovane livornese Tanozzi cercherà poi di proseguire il dialogo con la Fabia e farà scintille il duello ravvicinato tra le due Fabia degli over 55 con il lucchese Pierluigi Della Maggiora deciso a difendere il titolo contro il massese Giorgio Sgadò e tra i due lo stesso Giordano sarà nella mischia così come lo spezzino Giuseppe Iacomini, con una Peugeot 208 Rally4. La gara porterà poi al debutto con una vettura di vertice, nel dettaglio una Fabia R5, il lucchese Federico Rossi, con Bernardi alle note.

Torna all’Abeti, di nuovo con la Skoda, anche la pratese Susanna Mazzetti, assecondata sulla ennesima Skoda da Cecchi e sempre in tema “rosa” si ripropone Luciana Bandini (Renault Clio Williams) l’umbra di Foligno Chiara Galli (Peugeot 208) e rientra anche Paola Fedi con un interessante debutto con la Renault Clio Rally5.

Il montecatinese Paolo Moricci sarà di nuovo in gara con la Renault Clio Rally4 proseguendo il test di affinamento con la francese avviato in Valdinievole ad inizio mese ed un’altra partecipazione d’effetto sarà quella della Toyota GR Yaris versione “Cup” con al volante il Campione in carica del monomarca giapponese Alessandro Ciardi, in allenamento in vista della seconda occasione di Trofeo di fine mese ad Alba.

Tra i sempre seguiti driver locali, si riaffaccia poi Fabio Ceccarelli, con una Renault Clio Williams.


Tra le vetture storiche si pone favorito l’inossidabile lucchese Mauro Lenci, già al successo nel 2021, di nuovo con la Peugeot 205 GTI ed a contendergli lo scettro ci sarà di nuovo il livornese Riccardo Mariotti con la sua Ford Sierra Cosworth. Sarà spettacolo anche con la Subaru Legacy del piemontese Fulvio Astesana ed anche con la BMW M3 del pratese Brunero Giarducci. Performance di livello sono poi attese dall’elbano Efisio Gamba, già assai veloce lo scorso anno, sempre con la Peugeot 205 GTI 1,6.

Nella competizione di “Regolarità Sport”, secondo anno nel contesto del Rally degli Abeti, non passerà certo inosservata la Lancia Stratos di Walter Peccianti, e neppure la Toyota Celica di Livio Castelli. Altra presenza di “nome” quella del bolognese Pietro Mirri, un dei “nomi” del rallismo anni settanta, al via con una fiat Ritmo Abarth 130.

IL PERCORSO VIENE DALLA “TRADIZIONE”

Il percorso, per la gara della Abeti Racing, anche quest’anno sarà ricavato dalla tradizione e rispetto al 2021 cambia in alcuni dettagli, ma certamente in meglio: la sede di partenza/arrivo tornerà a San Marcello Pistoiese, nella centrale Piazza Matteotti (non utilizzata nel 2021 per il rispetto dei protocolli sanitari), ma soprattutto torna pure la celebre prova “Torri”, lo scorso anno non disputata per problemi con il rifacimento del fondo stradale, adesso ripristinato al meglio.

Otto le “piesse” in programma per il rally, per 68,860 chilometri competitivi su un tracciato totale di 250,740. Tutta in un giorno, la gara, partirà domenica 29 maggio alle ore 08,01 per chiudersi alle 18,00. Oltre alla “Torri” (Km. 8,46), vi saranno le prove di “Lizzano” (Km 9,900) e di “Piteglio” (Km 9,470). Il service area sarà nella consueta location di Campo Tizzoro, mentre i riordinamenti saranno tre, tutti in Piazza della Stazione a Maresca.

Articoli correlati

Back to top button