TIVM

IL RISCATTO DI MANCIN PASSA DAL COSTO

Il pilota di Rivà torna al volante della Citroen Saxo, nella salita vicentina, desideroso più che mai di pareggiare il conto con la dea bendata dopo l’Adria Rally Show.


Michele Mancin non ci sta, proprio non è andato giù quel boccone amaro fatto di un ritiro giunto sulla penultima prova speciale, nel casalingo Adria Rally Show, quando era nettamente al comando della classe K10, pregustando già il sapore della vittoria.

Un colpo basso che ha lasciato il segno nel pilota di Rivà ed infatti, il prossimo fine settimana, la pluridecorata Citroen Saxo gruppo A tornerà a calcare i palcoscenici che contano, nell’ambito della velocità in salita, presentandosi al via della ventinovesima edizione della Salita del Costo.

“Ad Adria eravamo troppo contenti” – racconta Mancin – “perchè la nostra Saxo girava come un orologio svizzero e stavamo andando molto bene, divertendoci parecchio. Trovarsi appiedati, quando mancavano pochi chilometri e la sola spettacolo conclusiva in kartodromo, e lasciare andare una vittoria, praticamente certa, proprio non mi è andata giù. Per questo motivo abbiamo cercato la prima gara utile da poter disputare ed ecco arrivata la Salita del Costo. Vogliamo chiudere il cerchio, pareggiando i conti con la sorte dopo la sfortuna avuta in casa.”

Questo il principale motivo, la sete di rivincita, alla base del ritorno di Mancin sulla trazione anteriore del double chevron, curata da Assoclub Motorsport, dopo aver vissuto le due ultime stagioni alla guida della Ferrari 458 Evo, vincendo la classe GT Cup nel TIVM 2019 zona nord.


Il portacolori di Gaetani Racing avrà dalla sua una cronoscalata che, nelle due uniche apparizioni, si è sempre rivelata sua amica, portando in dote nel 2018 la vittoria di classe Prod. E1600, nonché il terzo assoluto nel gruppo Prod. E, e nel 2019 il successo in classe GT Cup, al debutto sulla rossa di Maranello, chiudendo entrambe le annate primo nel TIVM zona nord.

“Il Costo ci ha sempre portato bene” – sottolinea Mancin – “e sono impaziente di tornare a correrci. La nostra Saxo ci ha dato tantissime soddisfazioni, vincendo sia nel CIVM che nel TIVM, ed avevo proprio voglia di tornare a disputarci una gara in salita. Siamo stati qui solo due volte, ammetto di aver conosciuto tardi questa salita, e mi sono chiamato pentito perchè è davvero bella. Saremo in undici in classe A1600. È da tanto che non trovavo una lotta così.”

La Salita del Costo aprirà i battenti Sabato 20 Marzo, con la prima sessione di prove ufficiali, a partire dalle ore 9:30, mentre il secondo turno scatterà, a seguire, attorno alle 15.

I concorrenti si daranno battaglia sulla strada statale 349, verso l’Altopiano dei Sette Comuni, in un’unica manche di gara, lungo i poco meno di dieci chilometri previsti dal programma 2021.

“La Salita del Costo è una cronoscalata bella” – conclude Mancin – “perchè è lunga, circa una decina di chilometri, ed è molto impegnativa. È parecchio veloce, come piace a me. Sono proprio felice di essere al via. In questo periodo, assieme ai ragazzi di Assoclub Motorsport ed a Valentino Vettore, abbiamo ridisegnato l’assetto della Saxo ed ora siamo pronti alla battaglia.”


Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker