Home » Slalom » Il siculo-svizzero Scolaro mira al gradino più alto del podio allo Slalom Baitoni-Bondone

Il siculo-svizzero Scolaro mira al gradino più alto del podio allo Slalom Baitoni-Bondone

21_06_13(41)Il “pizzaiolo volante” di origine messinese, portacolori della scuderia Nebrosport di Sant’Angelo di Brolo, viene accreditato dagli addetti ai lavori come uno tra i piloti più in forma in assoluto del momento nella specialità tra i birilli, con riferimento soprattutto al Nord Italia ed all’Europa Centrale. E’ infatti di recente dominio pubblico la notizia della quarta piazza assoluta colta da Nino Scolaro al 43° Slalom de Romont, nella “sua” Svizzera. Da lui, il presidente del sodalizio nebroideo Carmelo Galipò ed il direttore sportivo Carmelo Portale si attendono il “botto”. La Nebrosport parteciperà ancora in massa alla 1° SuperGara Città di San Piero Patti (ME), il 30 giugno

Sant’Angelo di Brolo, 22 giugno – Non sarà facile, per via di avversari di certo agguerriti e di vetture più potenti e magari anche più adatte alle peculiarità del percorso di gara, ma il talentuoso Nino Scolaro è deciso questa volta a puntare al gradino più alto del podio, in una gara di slalom. Il veloce pilota originario di Sant’Angelo di Brolo, nel Messinese (ma oramai da molti anni residente in Svizzera per motivi di lavoro, per gestire un’avviata pizzeria d’asporto), proverà domani, domenica 23 giugno, a centrare la prima vittoria assoluta della carriera in occasione del 20° Slalom Baitoni-Bondone, prova valevole per il Campionato Triveneto, nonché per il Trofeo Veneto-Trentino della specialità. La competizione, organizzata dalla scuderia Racing Team Quercia di Rovereto (TN), sarà articolata su un affascinante percorso di 4 km netti immerso nel verde ricavato lungo la s.p. 69 detta Storo-Bondone, che collega appunto la frazione di Baitoni al comune di Bondone, ridente paesino in provincia di Trento, ma ad una manciata di chilometri dalla vicina provincia di Brescia e dal suggestivo lago d’Idro, pure esso in Lombardia.
Nino Scolaro, da quest’anno tra le “punte di diamante” della Nebrosport, sodalizio siciliano con base logistica nel comune di Sant’Angelo di Brolo, “cuore” dei monti Nebrodi e “patria” del noto salame Sant’Angelo “IGP”, disporrà ancora una volta della sua agile e ‘fedele’ Elia Avrio ST09 Suzuki, per l’occasione aggiornata dal punto di vista tecnico ed adattata alle caratteristiche dell’impegnativo tracciato trentino, in modo tale da affrontare al meglio le tre manche previste (la salita di ricognizione avrà luogo domani, domenica 23 giugno, alle 13, con a seguire la prima manche cronometrata). Il “pizzaiolo volante” di origine messinese, che prenderà parte alla prova con il numero 108 sulle fiancate della sua biposto, viene accreditato dagli addetti ai lavori come uno tra i piloti più in forma in assoluto del momento nella specialità tra i birilli, con riferimento soprattutto al Nord Italia ed all’Europa Centrale.
E’ infatti di recente dominio pubblico il brillante quarto posto assoluto portato a casa da Nino Scolaro nel 43° Slalom Automobile de Romont, nella “sua” Svizzera, prova di Campionato elvetico della specialità, al cospetto di ben 126 piloti classificati. Il portacolori della Nebrosport si è migliorato costantemente nell’arco delle due manche di gara, chiudendo con un distacco di 6” dalla vetta della graduatoria assoluta, di proprietà del locale Salomon, su una Tatuus F. Renault 2.0, monoposto certo più prestazionale. Scolaro si è comunque aggiudicato il successo nella classe E2 Sport Car fino a 1400 c.c. Da lui, il presidente della Nebrosport, il rallysta Carmelo Galipò, nonché il direttore sportivo Carmelo Portale, si attendono ora giustamente il “botto”, nella fisionomia di un’affermazione da regalare a tutti gli sportivi siciliani.
La Scuderia Nebrosport sta comunque “affilando le armi”, in vista della partecipazione in massa dei suoi piloti alla 1° SuperGara Città di San Piero Patti, gara con tipologia slalom di nuova istituzione sperimentale, allestita dalla Salerno Corse, con il supporto di Aci Csai. La nuova competizione rappresenta una sorta di “gara di casa” per il sodalizio con base operativa a Sant’Angelo di Brolo.

Ufficio stampa scuderia nebrosport
flavio lipani

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

PILOTI PER PASSIONE: CIVM E CIS NEL 2020

Nello slalom tricolore di Melfi allo start Antonino Branca, Agostino Fallara e Gaetano Rechichi. Domenico ...