Home » Salita » CIVSA » IL TEAM GUAGLIARDO IN GRANDE SPOLVERO ALLA CESANA-SESTRIERE

IL TEAM GUAGLIARDO IN GRANDE SPOLVERO ALLA CESANA-SESTRIERE

NEL QUINTO ATTO DEL TRICOLORE SALITA AUTOSTORICHE, PRESTAZIONE DA INCORNICIARE PER IL SICILIANO NATALE MANNINO (PORSCHE 911 CARRERA RS) A MISANO, TEATRO DEL CAMPIONATO ITALIANO VELOCITÀ CIRCUITO, INVECE, TRASFERTA SFORTUNATA PER I GENTLEMEN DRIVER GIUSEPPE GAROFALO E RAFFAELE PICCIURRO, SU PORSCHE 911 RSR 

Cesana Torinese (To), 15 luglio 2019 – Alla luce di un’ennesima prestazione da incorniciare, l’esperto pilota Natale Mannino si è imposto ai vertici della competitiva classe GTS+2500, una volta archiviata la 38ª Cesana – Sestriere, quinto atto del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche (CIVSA) nonché valida per la serie europea, andata in scena lo scorso fine settimana nel Torinese. Seppur all’esordio lungo il tradizionale percorso di 10.400 metri che da Cesana Torinese ha condotto i partecipanti al Colle del Sestriere, il “rallista” siciliano, al volante della Porsche 911 Carrera Rs del Team Guagliardo ha fatto suo il secondo gradino del podio di 2° Raggruppamento, facendo registrare, altresì, il decimo riscontro cronometrico in una virtuale classifica assoluta (non contemplata dalla disciplina).

«Un parterre davvero d’eccezione, presente il gotha degli specialisti dell’intero continente.  Detto questo, volevamo conquistare la vittoria a tutti i costi, dopo averla mancata alla precedente ‘Lago Monefiascone’ per appena nove centesimi di secondo» – ha raccontato un più che soddisfatto Mannino – «Come già in precedenza, in piena sinergia con la squadra abbiamo sfruttato al meglio le due salite di ricognizione del sabato tanto per la messa a punto della vettura quanto per iniziare a prendere confidenza con un tracciato per me del tutto inedito ma rivelatosi a dir poco affascinante, eterogeneo, tecnico, completo e guidato. Per lunghi tratti, ho avuto la sensazione di affrontare la prova speciale di un rally. Bene così». Mannino, non poteva sperare in miglior epilogo, tanto da essersi riappropriato della leadership provvisoria di categoria in attesa del prossimo impegno tricolore: la 31ª Bologna – Raticosa del 27 e 28 luglio.

Nell’analogo weekend, invece, da registrare una trasferta alquanto tribolata per Giuseppe Garofalo e Raffaele Picciurro, reduci dal quinto round del Campionato Italiano Velocità Circuito Autostoriche, disputatosi presso l’autodromo di Misano. È durata ben poco, infatti, la gara domenicale per i due gentlemen driver palermitani che, su Porsche 911 Rsr di 3° Raggruppamento, sono stati costretti al ritiro già alla seconda tornata per un’ingente perdita d’olio. Altri problemi di varia natura meccanica, accusati precedentemente durante le prove libere e le qualifiche ufficiali, non hanno permesso al duo isolano di esprimersi al meglio. Tutto rimandato, dunque, ai futuri appuntamenti di Vallelunga (22 settembre) e di Imola (13 ottobre).

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

La Coppa Farò completa il CIVSA

Il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche 2019 finirà nel week end del 13 ottobre. La ...