CIVM

IL TEAM SUPERCHALLENGE RAGGIUNGE LA VETTA DEL CIVM

ARTUSO E RAGAZZI RICONFERMANO IL TITOLO IN GT CUP E GT SUPERCUP


Doppia vittoria per due padovani al Campionato italiano velocità montagna (Civm) a bordo delle super car di Maranello. Trionfa in classe GT Super Cup Roberto Ragazzi, pilota professionista e già vincitore di due edizioni del Ferrari Challenge. Successo, invece, in classe GT Cup per Stefano Artuso, 33 anni. Già detentori del titolo nel Civm 2019, i driver della scuderia Superchallenge raddoppiano, primeggiando anche nell’edizione 2020.

Il Campionato italiano velocità montagna, noto anche come Civm, prevede una serie di gare di velocità in salita. I partecipanti partono singolarmente, ad intervalli di tempo prefissati tra uno e l’altro e vince chi percorre il percorso nel minor tempo. Ogni auto, a seconda del motore, rientra in una classe. Roberto Ragazzi è nel gruppo GT Super Cup con la Ferrari 488 Challenge, Stefano Artuso nella GT Cup con la Ferrari 458 Evo. A causa dell’emergenza sanitaria in corso il campionato quest’anno è stato ridotto a dieci gare in altrettante città d’Italia, con tracciati che vanno dai 4,5 ai 18 chilometri.

«La costanza, l’impegno e le vittorie ottenute in sei su otto gare disputate, insieme all’affidabilità delle vetture, sono stati elementi fondamentali in una stagione così breve», dichiara Stefano Artuso. Decisivi i risultati ottenuti a fine ottobre in Sicilia, nelle due gare di Monte Erice, grazie ai quali i piloti padovani sono riusciti a superare nella classifica generale i diretti avversari. Artuso ha così sopravanzato Gabriele Mauro su Porsche GT3 Cup, mentre Ragazzi, nelle due tappe siciliane, ha scalzato i rivali Pitorri (sulla vettura gemella, Ferrari 488 Challenge) e Parrino (su Lamborghini Huracan).

Ragazzi ha alle spalle una lunga serie di successi, Artuso invece è solo al terzo anno dal debutto. La prestazione migliore della stagione per Artuso è stata messa a segno in occasione della cronoscalata Cividale Castelmonte, anche se vanno evidenziate le vittorie al Nevegal e in gara 1 a Gubbio. I tempi più brillanti per Ragazzi invece si registrano a Erice e nella cronoscalata di Popoli, in Abruzzo. «Fondamentale il calore regalato dai tifosi, anche se a distanza – dichiara Roberto Ragazzi -. Purtroppo, in questa stagione segnata dalla pandemia, abbiamo visto dal vivo il pubblico soltanto nella tappa di Cividale. Ma i più affezionati, grazie alle dirette streaming e ai social ed ai media, non hanno fatto mancare la loro presenza». Ora i due piloti padovani guardano al 2021 con rinnovata grinta e desiderio di velocità. «Il calendario del prossimo CIVM recentemente pubblicato è senza dubbio interessante ed impegnativo – ammette Artuso -. I programmi non sono ancora definiti, chissà se questa volta sarà montagna o pista». Il team Superchallenge ringrazia “M Sport Technology” per il supporto tecnico e, quanto alle gomme, Yokohama per Artuso e Avon per Ragazzi.


La classifica della classe Super GT Cup: Ragazzi, 72; Pitorri, 67; Parrino, 64.

La classifica del Trofeo GT Cup: Artuso, 67,50; Mauro, 62; Mancin, 39,5

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker