TIME ATTACK ITALIA

IL TIME ATTACK ITALIA PRONTO PER LA SFIDA DI FRANCIACORTA DOPO LA PAUSA ESTIVA

La caccia al giro veloce riparte con circa cento iscritti sul rinnovato circuito bresciano. Diretta streaming dell’evento sui canali Social del campionato nella giornata di Domenica 19 Settembre


Si riaccendono i motori del Time Attack Italia, pronto per dare vita ad una nuova ed entusiasmante caccia al giro veloce in occasione del quarto appuntamento stagionale. Dopo la pausa estiva, il campionato organizzato dalla WD Automotive di Andrea Scorrano torna in azione sul rinnovato autodromo di Franciacorta, recentemente inaugurato come primo Porsche Experience Center sul territorio italiano. Una location di prestigio per una sfida attesissima, che vedrà i protagonisti della serie tricolore giocarsi punti importanti in palio per una stagione ormai prossima al rush finale.

Il confronto sui 2519 metri dell’impianto bresciano vedrà un totale di circa cento iscritti ai nastri di partenza, pronti per darsi battaglia come di consueto nella classifica assoluta e nella graduatoria delle singole classi. Il format del quarto round stagionale, in programma Domenica 19 Settembre, prevede per le classi Extreme, Pro e Street un doppio turno cronometrato che sancirà la classifica di gara-1 e l’ordine di partenza del Superlap, il quale come da tradizione rappresenterà il gran finale mettendo i punti in palio per gara-2. I piloti delle classi Limited, invece, avranno a disposizione ben tre turni cronometrati, con la somma dei due migliori tempi che andrà a determinare la classifica finale dell’appuntamento.

LA DIRETTA STREAMING. Come già avvenuto in occasione dei primi tre eventi stagionali, anche la prova di Franciacorta sarà interamente trasmessa in live streaming sui canali Social del Time Attack Italia. La diretta (disponibile sulla pagina Facebook, il canale YouTube del campionato e su LiveGP.it) scatterà in concomitanza con il primo turno di gara della giornata, in programma alle ore 10:30, per poi concludersi con le premiazioni attorno alle ore 19:30. L’accesso in autodromo non sarà consentito al pubblico, secondo le normative in materia sanitaria attualmente in vigore.

CLASSI EXTREME. Dopo l’en-plein collezionato nelle prime tre uscite stagionali, Serse Zeli (Mitsubuishi Lancer Evo X) punta al poker nell’appuntamento sul circuito bresciano. Il campione in carica guida attualmente la classifica assoluta a punteggio pieno, precedendo Andrea Gazzetti (sempre sul podio da inizio stagione con la sua Lotus Exige V6 Cup) e la vettura gemella di Olivia Merlini. Lo stesso terzetto si trova poi al comando anche della graduatoria Extreme TB, mentre tra le aspirate della Extreme NAè Marco Iacoangeli (BMW Z4 GT3) a detenere il primato provvisorio, con la Ferrari 458 Challenge di Roberto Sestini e la Lamborghini Huracàn Super Trofeo di Roberto Cerioli che si giocheranno il trono nella Extreme GT.


CLASSI PRO. Passando alle classi Pro, il confronto si preannuncia particolarmente equilibrato per la vetta nella Pro 2000, con Simon Hatzipantelis (Honda Civic Whity) chiamato a respingere gli assalti di Gianluca Reali (Mini Cooper r53) e Fabrizio Sacco (Citroen Saxo), mentre puntano ad inserirsi nelle posizioni di vertice anche le Mazda MX5 di Luca De Paoli e Gaetano Fichera, oltre alla Fiat Coupé di Maicol Colombo. Tutto in gioco anche nella Pro 2800, dove Mattia Sciré su Honda Civic detiene un margine di soli 40 punti nei confronti di Massimo Padovani (Peugeot 207 RC), con Riccardo Garbin (Seat Ibiza Cup) chiamato a difendere il suo attuale terzo posto. La spettacolare ed affollata classe Pro 3700 vede Massimo Navatta su Ginetta G55 intenzionato a consolidare la propria leadership, anche se gli avversari non mancheranno: tra di essi Riccardo e Alberto Fumagalli su BMW M3 E90, oltre ad Alan Simoni (Honda NSX) e Luca Tronconi (Renault Clio RS turbo). Ben tre piloti racchiusi nello spazio di soli dieci punti si presentano poi al via della Pro XL: la sfida sarà dunque apertissima tra Roberto Romani (BMW M3 E46 volumetrica), la M3 E92 di Giovanni Falanga e la E90 di Claudio Ciccorossi, senza dimenticare la Subaru Impreza di Giuliano Anzelini.

CLASSI STREET. Le categorie delle classi Street, riservate a vetture stradali con gomma semislick, vedranno nella Superstreet un confronto molto acceso tra le Ferrari 488 Pista di Giammarco Marzialetti e Luca Vergoni, presenti insieme alla Dallara Stradale di Andrea Levy e ad una cospicua rappresentanza di Porsche 991 GT3 RS: al via di Franciacorta vi saranno infatti Danilo Paoletti, Max Froio, Alessandro Poli, Alessio Valessina e Vincenzo Panuccio. Passando alla Superstreet, da evidenziare la presenza del leader Dino Cicala su BMW M2 Competition, pronto al confronto cronometrico con un’agguerrita schiera di avversari: tra gli altri favoriti della vigilia vi sono infatti Alex Rasetta (Golf GTI), Walter Belotti (Chevrolet Corvette C6), Andrea Bormolini (Audi S3) e le Cayman di Ronzoni, Gasparetto, Podestà e Spera. Le vetture aspirate della Street NA sono pronte per riservare un altro capitolo della sfida al vertice tra Claudio Arena (Honda Civic K20) e Marco Pierantoni (Nissan 370 Z), mentre nella Street TB il fuggitivo Chrisman tenterà di chiudere i giochi per il titolo con la sua Audi TT, dovendo fare però i conti con la concorrenza di Cesare Bassanini (Fiat 500 Abarth) e Roman Ritzman (Toyota GT86 turbo).

CLASSI LIMITED. Passando infine alle Classi Limited, composte dalle vetture prettamente stradali, la nuova Light Car vede Davide Barbariol (Alfa Romeo 4C) al vertice della classifica seguito dalla vettura gemella di Andrea Lesmo, mentre le Lotus Elise di Riccardo Di Nicola, Daniele Torrielli e Riccardo Trezzani punteranno ad un risultato di prestigio. La spettacolare e divertente classe Pocket Rocket presenta ben 14 concorrenti al via, con il leader Giulio Fanton (Toyota Yaris GR) che dovrà difendersi dalle Fiat 500 Abarth di Christian Pogliano e Christian Quagliata, mentre sarà della partita anche Jochen Trettl a bordo di una Toyota Yaris GR. La classe Clubman promette invece una lotta interessante tra le Abarth 124 di Lorenzo Baldi e Marco Corvino, chiamati al confronto con le Mazda MX5 di Andrea Vaccaneo, Alessandro Di Lucrezia e Moritz Bresciani. Occhi puntati anche sulla Street Limited, dove Luca Franca (Volkswagen Golf) ha solo dieci punti di vantaggio su Marco Palmeri (Audi TT).

Andrea Scorrano (organizzatore Time Attack Italia): “Siamo molto felici di tornare sul circuito di Franciacorta e di rappresentare il primo campionato in pista dopo l’inaugurazione del bellissimo Porsche Experience Center. La sfida entra nel vivo: siamo al quarto round stagionale ed i punti in palio iniziano a…pesare in maniera diversa! Andremo in questa occasione a confermare un format di gara che ha riscosso molti consensi tra i piloti ed il pubblico che ci segue da casa: a tal proposito, confermeremo la diretta streaming dell’evento proprio per consentire a tutti gli appassionati di rimanere aggiornati su ciò che avverrà in pista e non perdersi un solo istante dei vari turni di gara. Un ringraziamento va dunque rivolto anche ai nostri sponsor per il supporto e a tutti coloro che ci seguono con grande passione ed entusiasmo: anche questa volta siamo certi che lo spettacolo non mancherà!”

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker