Cronoscalate

IL TRICOLORE DELLA MONTAGNA FINIRÀ A PEDAVENA

Grande attesa per conoscere il nome dei campioni La stagione della montagna tricolore è iniziata a maggio, precisamente il 1°, e terminerà l’8 e il 9 ottobre sul classico tracciato non a torto definito uno dei più belli d’Italia che da Pedavena conduce al passo di Croce d’Aune.


Il Comitato Amici della Pedavena è già al lavoro da tempo per arrivare all’evento in perfetta sincronia con le esigenze dei concorrenti. Il presidente Lionello Gorza ha ribadito ancora una volta l’importanza che la gara riveste agli effetti della ricaduta turistica sul territorio. Ma quel che va sottolineato in questo momento della stagione è anche l’aspetto sportivo del campionato.

Dopo 7 gare ne restano ancora 6, di cui la prima si correrà domenica 7 agosto in provincia di Catanzaro, precisamente a Lamezia Terme. Là è in programma la Cronoscalata del Reventino. Quel che non tutti gli appassionati sanno è che il campionato deve assegnare ben 14 titoli. Non c’è solo infatti l’assoluto, quello che nelle ultime stagioni ha visto confrontarsi il toscano Simone Faggioli contro il trentino Christian Merli. La cronoscalata bellunese che quest’anno metterà la parola fine al campionato, sarà certamente un terreno di scontro molto acceso per alcune categorie in quanto le classifiche molto “corte” (nel caso della Racing Start Turbo, ad esempio) rischiano di tenere aperta la lotta per il titolo fino all’ultima gara, considerando, soprattutto, che il coefficiente della Pedavena-Croce d’Aune è 1,3 rispetto ad 1.

Si tratta di un dettaglio molto importante che potrà fare la differenza agli effetti del risultato finale che in fondo va a determinare gli sforzi di un’intera stagione. Va anche detto che le cronache degli anni recenti ci hanno anche raccontato che comunque sia andata la stagione, a Pedavena tutti ci vogliono essere, con l’intento di partecipare ad una grande festa di sport su un tracciato che piace molto e che si distingue per la qualità dell’allestimento, forte anche di una consolidata tradizione organizzativa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker