Home » Salita » In Calabria astutamente Omar Magliona

In Calabria astutamente Omar Magliona

Mores, 9 agosto 2011 La nona prova della massima serie tricolore targata Aci/Csai ha fatto tappa in territorio calabro per la disputa della 25^ Salita della Sila, organizzata dalla locale Cosenza Corse e valida quale prova del Campionato Italiano Velocità Montagna 2011. Il trentatrenne sassarese Omar Magliona è stato per così dire “abbandonato”, poiché concomitante con la corsa cosentina c’era l’appuntamento Europeo del Mont Dore in Francia che la squadra del Faggioli Team ha preferito per incamerare punti preziosi con il “capitano” Simone Faggioli.

Così l’alfiere Sardo del gruppo CN ha cercato in ogni modo di difendere la propria leadership e pur essendo l’unico in rappresentanza del Team e della scuderia Best Lap a disputare la corsa silana, alla guida dell’Osella Pa/21 S motorizzata Honda 2000 c.c. si è presentato nel territorio del proprio e diretto avversario il castrovillarese Rosario Iaquinta. Nella “tana del lupo” su un tracciato perfettamente sconosciuto di difficile interpretazione e pieno di insidie, Omar, con la solita testardaggine e motivazione che lo contraddistingue, riesce con applicazione a memorizzare gli impegnativi e affascinanti 9,5 km di percorso immersi nella frescura dei boschi silani. Le due manche di prova fanno intuire che il driver di Sassari c’è e può giocarsi il tutto e per tutto, solo quattro i secondi di ritardo, ma con la consapevolezza di non aver dato il massimo e di apportare delle modifiche consistenti al mezzo meccanico. Una folta schiera di pubblico inizia ad assieparsi già dalle prime ore del mattino, per la disputa dell’unica manche di gara. Una calda giornata di sole accompagna le sfide dei numerosi piloti in gara, è l’ora di Omar, parte rabbioso e concentratissimo, ma dopo appena un chilometro distoglie l’attenzione, un gruppo di commissari sventola in maniera decisa le bandiera gialla a segnalare l’uscita di strada del principale outsider di campionato. Così per il “sardo volante” la strada è meno faticosa, toglie completamente il piede dall’acceleratore, pensa solo a condurre la propria Osella al traguardo di Monte Scuro. L’icona Best Lap dimostra ancora di più la sua sportività, affermando, avrei preferito vincere combattendo fino al traguardo, stavo spingendo al massimo per cercare di battere Iaquinta. Quando l’ho visto fermo ho allentato il ritmo pensando solo ed esclusivamente al campionato. Una prova certamente di forza e coraggio inaudito che oltretutto l’ha visto conquistare la vittoria di classe CN2 e un importante quinto posto assoluto nonostante la presenza di un folto gruppo di avversari locali, avvantaggiati, rispetto al forte e simpatico pilota sardo, da una maggiore conoscenza del tracciato. Con questa nuova vittoria Magliona allunga in classifica di campionato avvicinandosi così a un nuovo titolo tricolore di categoria. Il prossimo e avvincente duello e sfida infuocata sarà per il 20 e 21 agosto in Umbria con la classicissima Gubbio – Madonna della Cima 4 km mozzafiato, dove Omar, Faggioli Team e Best Lap saranno chiamati alla cosiddetta prova del nove.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

TONINO ESPOSITO: COMPLIMENTI AD ACHILLE LOMBARDI

Il patron dell’AutoSport Sorrento tributa il driver potentino per l’ennesimo tricolore conquistato, per la fedeltà ...