Home » Salita » INFORTUNA VINCE A MANNOLI

INFORTUNA VINCE A MANNOLI

wpid-Il-Team-Fallara-20131007-175325.jpgCuzzola e Fallara sul podio, Chirico quarto nello slalom aspromontano

La gara delle sorprese e delle amarezze. Sorprese per il clima buono, a dispetto di ogni previsione della vigilia, che invece raccontava di saette e piogge continue e violente e per la vittoria di Francesco Infortuna, che lo slalom fra Santo Stefano e Mannoli neanche avrebbe dovuto correrlo e che invece lo ha vinto. Amarezze per un altra rottura del propulsore della Radical Pro Sport Kawasaki 1450 di Giuseppe Cuzzola. Il pilota di Pietrastorta cercava la vittoria stagionale numero 9, provando a costruirla sin dalla prima manche. Dopo le nove postazioni staccava un 2.13 senza forzare al massimo, un crono gravato di dieci secondi in classifica di round però, dall’urto  con un birillo. Francesco Infortuna con la Radical Sr3 Kawasaki 1350 si fermava invece a 2.16, pur con un contatto a muro nell’ultima birillata prima del bellissimo curvone finale, che gli costava qualche secondo per il restart. Pronti via e nel secondo stint Cuzzola partiva già con l’handicap delle sole tre prime marce restategli a disposizione: i guai per lui però non finivano, perché al posto 8 il monoblocco del suo 4 in linea giapponese rendeva l’anima e lo costringeva al ritiro, quando aveva un ritmo molto più veloce della prima manche, di almeno sette-otto secondi inferiore, come testimoniato dalle immagini del suo camera car a fine gara.  Infortuna dichiarava  di aver intercettato questa situazione di difficoltà dell’avversario e chiudeva la seconda manche a 2.18, quanto basta per portarsi a casa la coppa con l’ombra più lunga. Il terzo gradone del podio se lo è preso Bruno Fallara, come sempre spettacolare e veloce con la sua furibonda ed accuratissima Fiat 127 1150 Gruppo Speciale, da ben 11500 rotazioni al minuto. Quarta piazza per Domenico Chirico, stavolta a referto nelle gare fra i coni di gomma, lui che da bi-campione italiano salita è  impegnato in questo 2013 in un bel finale di stagione con la sua Peugeot 106 1400 E1, portata tre volte al successo in altrettanti appuntamenti corsi del Civm. Il prossimo week end, appuntamento a Serrastretta per il Campionato Italiano Slalom: una gara che Cuzzola avrebbe voluto fortemente disputare, ma che la rottura del suo propulsore gli impedirà di correre. Un occasione molto sentita dal pilota di Pietrastorta per avere il confronto con i migliori della categoria, rafforzando così la quota performance personale. Di assoluto pregio anche le prove di Luca Ligato e Demetrio Frascati, mentre il veterano Antonino Frascati ha dovuto alzare bandiera bianca per la rottura del cambio della sua Peugeot 206 N2000.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

Christian Merli allo start ad Ascoli

Christian Merli, portacolori del Team Blue City Motorsport, è sceso ad Ascoli per affrontare, al ...