REGIONALI

Ingardia si impone d’un soffio a Salice

Sorpresa ma non troppo alla  4°edizione dello Slalom messinese organizzato  da Top Competition e dall’Associazione Ufficiali di Gara “Zancle” e “Peloro 93” in collaborazione con l’Automobile Club Messina. Appassionante il duello tra il pilota mazzarese e l’idolo di casa Schillace, secondo al traguardo. Nella lotta per completare il podio Incammisa ha avuto la meglio su Leo


Girolamo Ingardia su formula Ghipard Suzuki stupisce ancora vincendo all’ultimo metro il 4° Slalom di Salice. L’alfiere della Trapani Corse ha ottenuto il miglior punteggio di 125,20 con un tempo di soli sei centesimi migliore ad Emanuele Schillace che, nella stessa, ha fermato il cronometro a 2’05”26 e quindi a 125,26. Terza piazza per il decano degli slalom il presidente della Trapani Corse, Nicolò Incammisa.

La manifestazione ha rappresentato un ottimo successo organizzativo da parte della Top Competition e dell’Automobile Club Messina, in risposta all’invito  delle Associazione Ufficiali di Gara  “Zancle” e “Peloro 93”, che ne sono stati promotori. Coinvolgente l’avvio della gara a cui ha preso parte in rappresentanza della comunità di Salice  il parroco della chiesa di S.Stefano Juniore, che ha simbolicamente dato il via alla vettura dell’ Assessore al territorio Metropolitano Massimiliano Minutoli , ritornato per l’occasione alle gare.

Il testa a testa fra Ingardia e Schillace è cominciato sin dalla  prima manche, quando entrambi hanno subito forzato per portarsi avanti nella classifica provvisoria.

Ingardia ha dichiarato: – E’ stata molto dura, perché sono riuscito a vincere di pochissimo e proprio nel finale, dopo che non ho potuto concludere la  seconda manche per problemi elettrici alla mia Ghipard e ho rischiato di dover fare la terza con la sola “carica della batteria”, fortunatamente è andata bene e mi godo la vittoria. Le caratteristiche della mia vettura che è molto più agile e scattante  mi permettono di avere prestazioni equivalenti alle più potenti Radical, è sempre una bella sfida.


Schillace, che  si è “girato” sulla prima salita ha fatto di tutto per bissare il successo del 2019, arrivando ad un soffio dal vincitore. Ha dichiarato: Nell’ultimo tratto della prima manche ho fatto un testacoda completo e sono ripartito da fermo. Per la seconda abbiamo fatto delle modifiche per ottimizzare la vettura tra il nuovo e vecchio asfalto, ma nella terza abbiamo deciso di tornare alle regolazioni iniziali. E’ stato comunque un buon test in vista del prossimo impegno Tricolore, lo Slalom dei Trulli, in cui sarò impegnato nel prossimo weekend.

Soddisfatto della terza piazza Nicolò Incammisa, che dopo un avvio di studio si è migliorato nella seconda e nella terza manche.” Abbiamo cambiato qualcosa e i risultati si sono visti, anche se poi i tempi delle ultime due saliti sono stati praticamente identici”.

Ha provato a contendere il podio all’esperto presidente della Trapani Corse, il messinese Santi Leo, quarto all’arrivo con la Radical 1400, che fra la prima è la seconda manche è stata adattata alle variabili dell’asfalto: “ Abbiamo provato a ridurre il gap da chi ci precedeva, ma come tutti lamentiamo un certa scivolosità sui tratti di asfalto nuovo.

Quinto e primo delle vetture da turismo Davide Giorgianni, che con la Peugeot 106 della TM.Racing ha vinto il gruppo S.

Bellissima la lotta per la sesta piazza: l’ha spuntata Angelica Giamboi con la Fiat X 1/9 di gruppo S , davanti al primo di gruppo A, Alessio Truscello su Peugeot 104 1400. Tra  loro solo 18 centesimi di vantaggio  per la lady messinese che ha dichiarato: – Fra una manche e l’altra abbiamo rivisto, con mio padre che oggi non correndo mi assiste, l’assetto e abbiamo rifatto la convergenza per cercare di scivolare meno.


Ottava piazza per Silvestro Fucile della Catania Corse , con la Peugeot 205 di Gruppo S, mentre nono assoluto e vincitore del Gruppo E 1 è risultato Gabriele Giaimo su Fiat 500 Sporting 1400. Ha chiuso la Top Ten Rosario Cassisi con la Fia X 1/9 della Nebrosport.

Giuseppe Messina, anche lui portacolori della Tm Racing ha vinto il Gruppo N, mentre il successo in Gruppo Rs è andato a Francesco Di Stefano su Peugeot 106.

Appuntamento con il Campionato Siciliano Slalom il 3-4 Luglio con il XII° fonti di Scillato.

Classifica Finale del 4° Slalom Salice: 1 G.Ingardia( F.Ghipard 1150) p.125,20 (2’05”20); 2  E.Schillace ( Radical Sr4 1.16) p.125,26 ( 2’05”26); 3 N.Incammisa ( Radical Sr 4 1.6) p.143,24 ( 2’23”24); 4 Santi Leo ( Radical Sr 4 1.4)p.143,27 (2’23”27 ); 5 D. Giorgianni p.151,39 ( 2’31”39); 6 A. Giamboi ( Fiat X 1/9) p.151,75 ( 2’31”75); 7 A.Truscello (Peugeot 104) p.151,77( 2’31”77) 8 S.Fucile ( Peugeot 205) p. 152,11( 2’32”77) 9 G.Giaimo (F.Cinquecento Sporting) p. 153,36 ( 2’33”36) 10 R.Cassisi (Fiat X 1/9) 153,61( 2?33”61)

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker