WSK

Iniziata la fase di qualificazione della seconda prova della WSK Super Master Series a La Conca

Disputate le prove cronometrate e le prime manches con oltre 170 piloti nelle tre categorie MINI, OKJ e OK. Sabato 13 marzo in programma ulteriori manches in vista della fase finale di Domenica 14 Marzo in Live Streaming nel sito wsk.it.


Le prove cronometrate di venerdì, e le successive prime manches di qualificazione, hanno aperto i primi importanti confronti agonistici della seconda prova della WSK Super Master Series in svolgimento al World Circuit La Conca (Muro Leccese, ITA), dove come da protocollo anti Covid-19 e da normativa ACI Sport, l’evento si disputa a porte chiuse per il pubblico.

In questo secondo round sono oltre 170 i piloti impegnati a sfidarsi nelle categorie MINI, OKJ e OK, con diversi nuovi protagonisti alla ribalta dopo la recente prova d’apertura ad Adria. Qui non è contemplata la categoria KZ2, che tornerà invece a Sarno nella prova in programma il prossimo 28 Marzo e poi per il gran finale della WSK Super Master Series a Lonato il 25 Aprile.

Lindblad segna la pole position in OK. Le prime due manches per Tsolov e Cepil.

Nella OK è stato l’inglese Arvid Lindblad (KR Motorsport/KR-Iame) ad assicurarsi la pole position in 44.459, seguito dal compagno di squadra, il pilota della Repubblica Ceca Igor Cepil, che ha fatto registrare il miglior tempo della Serie-2 in 44.699. Fra i migliori anche il finlandese Tuukka Taponen (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex), secondo della Serie-1 in 44.781 e il norvegese Martinius Stenshorne (Leclerc by Lennox/BirelART-TM Racing) con il secondo tempo della Serie-2 in 44.702.


Manches. La prima manche C-E è stata caratterizzata da un bel duello di testa fra il bulgaro Nikola Tsolov (DPK/KR-Iame) che ha avuto la meglio per soli 67 millesimi di secondo sull’italiano Andrea Kimi Antonelli (KR Motorsport/KR-Iame). Altro arrivo in volata per il terzo posto, andato a Taponen per 69 millesimi su Brando Badoer (KR Motorsport/KR-Iame). Nella seconda manche ha vinto Cepil su Alfio Andrea Spina (Tony Kart/Vortex) autore di una bella rimonta, con Stenshorne terzo.

In OKJ pole position e una manche per Bohra. Le altre manches a Walther, Gubenko e Powell. 

Tre le serie per le prove cronometrate della OK-Junior. Il più veloce è stato il pilota di Singapore Akshay Bohra (KR Motorsport/KR-Iame) autore della pole position nella Serie-1 in 46.180. Il russo Alexander Gubenko (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex) si è rivelato il più veloce della Serie-2 in 46.259 e il danese David Walther (Koski Motorsport/Tony Kart-Vortex) il migliore della Serie-3 in 46.264.

Manches. Nella prima manche C-E la vittoria è andata a Walther su Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame). Nella seconda manche B-D si è imposto Gubenko sul brasiliano Matheus Ferreira (KR Motorsport/KR-Iame) che ha avuto la meglio in volata sul compagno di squadra, il cinese Yuanpu Cui. Nella terza manche A-E Bohra si è confermato vincente sui due compagni di squadra del Team Komarov, i russi Tigran Bunatyan e Anatoly Khavalkin. Nella quarta manche C-D si è riscattato con una vittoria il giamaicano Alex Powell (KR Motorsport/KR-Iame), vincendo in volata sul compagno di squadra Ferreira e sull’americano James Egozi (Tony Kart Racing Team/Tony Kart-Vortex).

A Fardin la pole position nella MINI. Le manches a Van Langendonck e Skulanov.


Nelle tre serie di prove cronometrate della MINI, è stato Kian Fardin Sharabian (Team Driver/KR-Iame) a far segnare la pole position assoluta in 51.639, mentre Jacopo Martinese (CMT/Parolin-TM Racing) è stato il più veloce della Serie-1 in 51.884 e Davide Bottaro (AV Racing/Parolin-TM Racing) il più veloce della Serie-3 in 52.015.

Manches. Nella prima delle due manches in evidenza si è posto invece il belga Dries Van Langendonck (BirelART Racing/BirelART-TM Racing) con la vittoria sull’inglese Alfie Slater (Energy Corse/Energy-TM Racing) in rimonta e il pilota di Singapore Tiziano Monza (Sauber/KR-Iame). Nella seconda manche è stato il russo Gerasim Skulanov (CRG Racing Team/CRG-TM Racing) a imporsi al termine di una rimonta, davanti al turco Alp Aksoy (Baby Race/Parolin-Iame) e al polacco Jan Przyrowsky (AV Racing/Parolin-TM Racing). Martinese si è piazzato quarto.

Il programma prosegue sabato 13 marzo con tutte le altre manches di qualificazione.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker