RALLY NAZIONALI

ISCRIZIONI IN CORSO PER IL RALLY DELLA VAL D’ORCIA

STA ENTRANDO NEL VIVO IL RALLY DELLA VAL D’0RCIA, INIZIANO AD ARRIVARE LE PRIME ISCRIZIONI. LA RADICOFANI MOTORSPORT STA COMPLETANDO GLI ULTIMI DETTAGLI.


DOPPIA APPUNTAMENTO PER LA GARA SENESE VALEVOLE SIA PER IL RACEDAY RALLY TERRA 2020/2021 E COME PRIMO APPUNTAMENTO DEL CAMPIONATO ITALIANO RALLY TERRA STORICO 2021.

Sta entrando nel vivo l’organizzazione delle due manifestazioni messe in piedi dalla Radicofani Motorsport per l’ultimo week end di marzo: la dodicesima edizione del Rally della Val d’Orcia  e la terza edizione del Rally Storico della Val d’Orcia, doppio appuntamento rallystico che coinvolgerà l’angolo senese della Val d’Orcia.

Le due gare, oramai diventate classici appuntamenti rallystici di inizio stagione, saranno in programma il 27 e 28 marzo prossimi e faranno parte, la 12° edizione del Rally della Val d’Orcia come terzo appuntamento del RaceDay Rally Terra 2020/2021 ed il 3° Rally Storico della Val d’Orcia come prova d’apertura del Campionato Italiano Rally Terra Storico 2021.

Le due gare ricalcheranno una buona parte del percorso delle scorse edizioni con la disputa della prova di San Casciano dei Bagni di Km. 6,58 e quella di Piancastagnaio di km. 11,05 che saranno ripetute tre volte con un chilometraggio totale di tratti cronometrati di Km.  52,89 su un percorso globale di Km. 247,84. La Z.I. della Val di Paglia invece sarà la base logistica della manifestazione ospitando la partenza e l’arrivo oltre che i due Parchi Assistenza, mentre i due riordini saranno ubicati a Piancastagnaio.


Radicofani invece ospiterà il fulcro della manifestazione con la Direzione Gara e Segreteria presso il Podere San Giuseppe e la Sala Stampa presso la Sala Consiliare del Comune di Radicofani , sempre un tratto della classica prova di Radicofani interesserà lo Shake Down previsto per sabato 27 marzo dalle ore 12.00 alle ore 18.00 .

La manifestazione come da protocollo Acisport si svolgerà a porte chiuse e quindi senza pubblico e sarà consentito solo agli equipaggi, ai team e agli addetti ai lavori poter accedere nelle zone predisposte. Un rigido protocollo che la federazione ha predisposto per poter consentire un regolare svolgimento delle manifestazioni e poter proseguire l’attività sportiva dei vari Campionati. La raccomandazione è quindi quella di stare e casa e seguire tramite i vari canali social, rafforzati dall’organizzazione per l’occasione, le fasi della gara.

In questa fase finale organizzativa apprezzamenti sono stati fatti dalle amministrazioni del territorio coinvolte direttamente ecco il commento di Agnese Carletti sindaco di San Casciano dei Bagni: “Quella che ci apprestiamo a vivere è sicuramente un gara diversa da quella degli altri anni. Stessi paesaggi mozzafiato, stesse curve, ma niente aria di festa nei nostri borghi. E non sarà un dettaglio da poco. Ma il Rally della Val d’Orcia è ormai una gara importante per San Casciano dei Bagni e soprattutto una gara sempre più importante la cui crescita non può essere fermata. Un grazie particolare va quindi agli organizzatori della Radicofani Motorsport e ai piloti che quest’anno oltre alle consuete normative, dovranno avere a che fare anche con i protocolli Anticovid, ma che non si sono voluti arrendere. Perché usciremo dalla crisi sanitaria e allora dovremo essere ancora più forti.”

Parole quindi di apprezzamento per il lavoro svolto e per quello che in queste ultime settimane dovrà essere svolto dagli organizzatori della Radicofani Motorsport che stanno oramai effettuando gli ultimi ritocchi per un’edizione che si prospetta ricca di spunti agonistici e tecnici di alto livello.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker