CIVM

ITAL-ERICE POSITIVA PER LA TRAPANI CORSE

Vittorie e podi di gruppo e classe per il motor team del capoluogo indigeno, che ha confezionato una brillante due giorni nella gara clou della stagione in salita.


ITAL-ERICE POSITIVA PER LA TRAPANI CORSECon una due giorni ricca di soddisfazioni e di conferme sul Monte Erice, la Trapani Corse ha definitivamente smentito la presunta vocazione di sola guida fra i birilli dei suoi sodali, che prediligono la guida fra le postazioni soltanto per stringenti esigenze lavorative e non certo per l’incapacità di centrare buoni risultati nei vari raggruppamenti della velocità in pendenza. Tanto fra le moderne che fra le storiche infatti, non sono mancate soddisfazioni per i singoli soci e per il direttivo in sé.

Per quanto attiene alle auto Vintage, splendida gara di Gaspare Piazza che con la sua Fiat x 1/9 1300 Silhouette vince l’assoluta del 3° Raggruppamento, lasciandosi negli specchietti vetture ben più potenti e sofisticate, con un grande distillato di guida in salita.

ITAL-ERICE POSITIVA PER LA TRAPANI CORSESuccesso in Classe 1000 nel Secondo Raggruppamento per Benedetto Monacò’ e la sua Fiat 850 Coupè TC.

Nel 1° Raggruppamento, che annovera le vetture fino al 1969, ottimo 3° posto di Classe T/TC 1000 di Giovanni Candela su Abarth 1000 berlina.


Nelle Bicilindriche, Antonino Piazza (fratello minore di Gaspare) ha vinto meritatamente in Gr. 2, mentre in Gr. 5 si registra un buon quinto posto finale per Andrea Maranzano.

Passando alle auto moderne, Martina Raiti ha confermato una volta ancora il suo valore di base, che la proietta attualmente al comando del Gruppo CN nel TIVM SUD, centrando ad Erice il successo di classe 1600, della classifica Dame ed un ottimo 4° posto di Gruppo CN.

ITAL-ERICE POSITIVA PER LA TRAPANI CORSE

In E1Italia, sfortunata la gara del veloce Alessandro Farace che per una rottura in gara-2 è stato costretto al ritiro con la sua curata e feroce compatta da litro e sei. Piazzamento più che onorevole invece per Filippo Craparotta, sesto nella stessa classe. In E2SS, altra gara da brividi per Claudio Bologna, alla sua prima cronoscalata stagionale, che con una Gloria da litro e quattro ha centrato un 3° posto eccellente, in considerazione del suo accorpamento nella divisione 1600.

Fra le barchette del gruppo E2Sport Car, Salvatore Reina trionfa nell’agguerrita classe 1400, sfoderando un’altra prestazione esaltante pur con un motore a tergo, quasi di serie. Di grande sostanza la gara di Giuseppe Gulotta: con la sua Radical di 1600cc è salito fino al terzo posto di classe 1600, che gli è valso anche l’ottavo di gruppo ed il quattordicesimo assoluto. Dopo un lungo anno di lontananza dalle salite ed appena due presenze negli slalom isolani, è uno score che va salutato con grande rispetto.
In Produzione E, gara tormentata da out tecnici per Enrico Valenti e Giampiero Gianquinto, che in condizioni normali avrebbero recitato invece una parte da protagonisti. In Produzione S, domenica da ricordare per il dottor Rosario Trippiedi che ha scarrellato una superba prestazione, fruttatagli uno scintillante terzo posto di classe, perlopiù al cospetto di vari specialisti del Civm. A quota 2000 la grintosa segretaria Silvia Stabile, alla prima cronoscalata della sua vita agonistica, stupisce tutti per freddezza metodo e velocità, con un miglioramento decisivo in ogni manche. Ha mancato di un solo secondo il gradino basso del podio, grazie anche ai consigli del marito Giacomo Adragna, funambolo della guida in salita con le compatte turbo d’oltralpe.

ITAL-ERICE POSITIVA PER LA TRAPANI CORSEIn RS 1600, Girolamo Reina paga lo scotto, dopo gli ottimi podi negli slalom isolani, del noviziato della sua prima Monte Erice: ha le risorse personali, per tornare prestissimo ad alta quota.


In RS PLUS, ad Antonino Tilotta non è bastato ripetere i tempi dello scorso anno per centrare il podio, chiudendo 5° al cospetto di una concorrenza al top in Italia. Dopo sette anni, è tornato al volante il vice presidente Nicola Tardia, di cui si ricordano le veloci e vincenti scorribande con le Bmw dalla trazione a sud d’antan, con le quali ha centrato in passato varie vittorie di classe. Era importante e gratificante tornare nel cockpit per riprovare le vecchie sensazioni, grazie al gesto di alto spessore di Rosario Trippiedi che cedendo la sua Citroen Saxo da slalom, gli ha permesso di vivere una giornata indimenticabile.

Francesco Romeo
as Trapani Corse

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker