Home » Pista » F4 » ITALIAN F4 | Imola, Gara 2: vince Beganovic davanti a Minì e Crawford
ITALIAN F.4 CHAMPIONSHIP POWERED BY ABARTH

ITALIAN F4 | Imola, Gara 2: vince Beganovic davanti a Minì e Crawford

In una gara molto nervosa con ben 3 safety car, è il pilota Prema a vincere davanti al compagno di team, entrambi molto attenti a non sbagliare e seguiti sotto la bandiera a scacchi da Crawford, Duerksen e Fornaroli

La partenza viene rimandata di 2 minuti perchè nel giro di ricognizione il cinese Han Cenyu della VAR esce di pista.


Parte bene dalla pole Beganovic, con Minì dietro e poi Bearman. Minì tenta subito un attacco su Beganovic, ma poi è Bearman a farlo su Minì. Le prime tre posizioni comunque non cambiano e dietro i primi 3 troviamo Crawford, Smal e Edgar.

Uscita di pista di Smal, Gnos e Hamda Al Quabaisi, con necessità di ingresso della safety car. Anche Edgar subisce un danno alla vettura e deve transitare dai box. Bene Montoya che nel frattempo è risalito in quinta posizione.

La ripartenza vede transitare alla prima curva Beganovic, Minì, Bearman, Crawford, Montoya, Duerksen e Fornaroli.

Bearman sbaglia l’ingresso alle acque minerali, e passano Crawford, Montoya, Duerksen, Fornaroli, Pizzi e Rosso, che poi viene ripassato da Bearman.


A 13’30” dalla fine entra la safety car dopo che Patterson prova il sorpasso su Oggard e i due si scontrano e sono costretti al ritiro.

Alla ripartenza bene Beganovic mentre Crawford è attaccato a Minì. Peccato per Pizzi che esce di pista e si ritira, per cui nuovamente entra la SC.

Alla ripartenza sfilano Beganovic, Minì, Crawford, Montoya, Duerksen, Fornaroli, Rosso e Bearman. Delli guanti effettua un ottimo sorpasso su Bortoleto.

Brutta uscita per Sebastian Montoya che va fuori pista dopo la toccata con Duerksen. Rientra la SC in una gara molto nervosa.

La safety car esce proprio alla fine dell’ultimo giro e i piloti fanno uno scatto finale. Beganovic conquista la vittoria, mai realmente messa in discussione, con Minì secondo, sempre più lanciato verso il titolo, poi Crawford, Duerksen, Fornaroli e Bearman.


“E’ stata una gara difficile con le lunghe scie e le ripartenze dietro safety car e non era permesso sbagliare nulla. Sono contento, la vettura è stata ottima e per gara 3, dalla seconda posizione in griglia, ho buone possibilità di vincere”, ha commentato Beganovic a fine gara.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

ITALIAN F4 | Vallelunga, qualifiche: Minì sul bagnato e Bortoleto sull’asciutto

Da Rain a Slick, le due sessioni di qualifiche vedono le condizioni della pista migliorare ...