CIS

ITALSLALOM: INGARDIA STREPITOSO A ROCCA DI NOVARA

Nella prima di campionato Italiano 5 i rappresentanti in gara della Trapani Corse, sul bel tracciato tricolore della Rocca di Novara edizione 26.


Ancora una prestazione di altissimo contenuto tecnico quella della punta di diamante della scuderia Trapanese Gimmy Ingardia, che al cospetto dei driver più’ titolati della penisola sciorina una prima manche  letteralmente da urlo, issandosi d’autorità al secondo posto, perlopiu’ a soli 20 centesimi dal primo. Tutto questo, pur con soli 1150 cc ed una vettura certamente meno sofisticata. La gara nel suo insieme ha sbobinato un copione thriller, con i primi tre agli scacchi, Schillaci, Ingardia ed Emanuele, racchiusi in soli 0,36 centesimi. Gara al cardiopalma insomma e di grande spessore tecnico. In gara 2  Ingardia montava gomme nuove e provava la zampata decisiva, ma un birillo e la nebbia che cominciava a palesarsi sempre più intensamente sul percorso, lo spingevano a fermarsi per riprovare nell’ultima manche di gara. Una sonora beffa per lui, perche’ per le condizioni meteo intanto peggiorate con visibilità ormai quasi nulla, la terza e decisiva sessione, che sarebbe stata più che avvincente, viene annullata, cristallizzando così il risultato di ognuno, scaturito nelle salite precedenti. 

ITALSLALOM: INGARDIA STREPITOSO A ROCCA DI NOVARA

Gara stavolta sfortunata per il giovane Totò Arresta, sempre a podio con la sua Gloria nelle prime uscite di campionato siciliano: meno preciso del solito, ha pizzicato birilli tanto nella prima che nella seconda manche, dovendosi accontentare così di un 4° posto di classe. Un’ esperienza per lui comunque preziosa su questo tracciato. Altrettanto infausta la domenica di Giuseppe Virgilio sulla 700 di Gruppo SS di famiglia: in gara-1 resta vittima di un guasto tecnico che lo ferma e non gli permette di ripartire più. Ottimo risultato invece, con un secondo posto di classe RS Plus 1400, per Enrico Figuccio: anche per lui va valutata questa come un’ esperienza importante e preziosa per i punti messi in cascina, utili a foraggiare la sua posizione nel Campionato Siciliano a birilli. Corsa invece abortita per il Presidente Nicola Incammisa che, secondo una prassi ormai consolidata, in gara 1 raggiunge il traguardo con molta calma, studiando le condizioni del percorso ed in gara 2 monta le gomme nuove per provare a centrare il tempo migliore. La sua strategia è stata però inficiata dalla nebbia, sempre più consistente sul tracciato, che poneva fine a qualunque ostilità, lasciando tutti i partecipanti col colpo in canna. Per le uscite di Arresta ed Incammisa, ci si consola comunque: insieme ad Ingardia infatti, hanno portato la Scuderia al secondo posto dell’apposita Classifica. 

ITALSLALOM: INGARDIA STREPITOSO A ROCCA DI NOVARA

Gara complessivamente non fortunata la prima del Tricolore 2021, ma arricchita dalla granitica certezza (per chi ne avesse ancora perplessità), che Gimmy  Ingardiq appartiene di diritto al ghota degli slalomisti Italiani.

Rimane forte l’interrogativo da porre alla governance dell’automobilismo sportivo Italiano: perché il Gruppo E2SS non prende punti per il Campionato Italiano? 


Attendiamo fiduciosi un riscontro articolato e di spessore assoluto. 

FRANCESCO ROMEO
COMUNICAZIONE TRAPANI CORSE 

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker