RALLY NAZIONALI

LA 13^ RONDE DI SPERLONGA APERTA ALLA PARTECIPAZIONE STRANIERA

Nel pieno del periodo delle iscrizioni, che arriveranno sino all’8 dicembre, la gara di Sperlonga Racing conferma l’iscrizione al calendario come evento “ENPEA”, ammettendo quindi equipaggi provenienti da altre Federazioni dei Paesi dell’Unione Europea o assimilati alla Federazione internazionale (FIA).


Quattro i passaggi sulla celebre “Magliana”, con la novità di svolgersi al sabato e con la logistica in parte rivista.

La 13^ Ronde di Sperlonga, con le iscrizioni aperte, marcia spedita verso la mèta, quella del 16-18 dicembre. Sino a mercoledì 8 dicembre sarà dunque possibile inviare le domande di adesione per questa iconica sfida sulla riviera di Ulisse, gestita con passione da Sperlonga Racing, che torna dopo lo stop indotto della passata stagione dovuto all’emergenza sanitaria.

Come accaduto già nel passato, la gara è aperta alla partecipazione straniera, visto che per essa spesso vi è stato interesse a prendere il via da parte di equipaggi stranieri, primo fra tutti Robert Kubica, che partecipò e vinse nel 2013. Anche quest’anno, dunque, la Ronde di Sperlonga è classificato come evento “ENPEA”, quindi sono ammessi i titolari di idonea licenza sportiva emessa da una qualsiasi Federazione Sportiva Nazionale dei Paesi dell’Unione Europea o assimilati dalla FIA.

SI CORRE IL SABATO


Grande novità dell’edizione 2021 sarà quella che la gara si correrà di sabato, lasciando libera la domenica sia per vivere la zona pontina, incantevole anche d’inverno, che per agevolare i rientri di piloti e squadre. Il “classico” sarà ovviamente il tracciato di gara, che avrà nella celebre prova speciale della “Magliana”, le canoniche quattro sfide che andranno a raccogliere il testimonio della tradizione.

Una tradizione che passa da “nomi” forti, da Robert Kubica a Max Rendina, da Renato Travaglia a Claudio De Cecco, Fabio Gianfico, a Giuseppe Testa, a Tonino Di Cosimo, Luca Ferri e molti altri, protagonisti di una storia sportiva su cui si è scritto davvero tanto.

SPORT E TERRITORIO

La gara è una delle poche Ronde perdurate nel tempo in Italia e che quest’anno vivrà dunque di nuova linfa con questa piccola, grande rivoluzione sul programma. L’idea all’origine rimane, quella cioè che la Ronde di Sperlonga è un irrinunciabile veicolo di promozione del territorio, viste le numerose presenze arrivate da tutta Italia e talvolta anche dall’estero per ogni edizione sinora disputata.

E proprio di territorio parlando non si può non focalizzare l’interesse sulle città di Fondi ed Itri, oltre a Sperlonga che rimane la “capitale” dell’evento, dando ad esso il nome. A Fondi vi saranno partenza ed arrivo, oltre al Parco Assistenza ed anche la Direzione Gara, segreteria e sala stampa, ospitate per la prima volta nelle strutture del MOF-Mercato Ortofrutticolo di Fondi ed anche Itri rimane una delle certezze della Ronde di Sperlonga, in quanto nel suo territorio vi passa una porzione della prova speciale ed in più quest’anno sarà interessata dallo shakedown, il test con le vetture da gara alla vigilia delle sfide. Questa porzione importante della gara sarà venerdì 17 dicembre dalle ore 09,30 alle 13,30 in località San Marco.


Dunque, la partenza, il 18 dicembre, avverrà dal Parco Assistenza ubicato nell’Area Mercato Via Mola Santa Maria – Fondi alle 7:56, poi via alle sfide, i quattro passaggi sulla “Magliana” , che saranno alle 8,30, alle 11,49, poi 15,08 e 18,27. L’arrivo, sempre a Fondi, sarà alle 19,12.

Sperlonga Racing tiene a sottolineare che, seguendo le normative governative e federali per il contenimento dell’epidemia da Covid-19, per la gara NON sono previste zone specifiche per il pubblico e tutte le aree nevralgiche della competizione non ammetteranno presenza di persone se non gli addetti ai lavori, nel numero previsto dal protocollo sanitario vigente. Il parco assistenza, il riordino, la direzione gara oltre alla partenza e l’arrivo permetteranno l’accesso solo al personale addetto ai lavori, con possibili limitazioni previste anche per gli operatori media al fine di evitare assembramenti di persone.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker