Home » Salita » La Catania Corse sbanca la 56° Monte Erice

La Catania Corse sbanca la 56° Monte Erice

La Catania Corse sbanca la 56° Monte Erice, prova di apertura del CIVM, piazzando ben tre piloti nella top ten e dominando la classifica riservata alle Scuderie. Eccellente secondo Vincenzo Conticelli, con il figlio Francesco ottavo; molto soddisfatto anche Andrea Raiti decimo.

Bottino pieno per la Catania Corse tra i tornanti di Erice colorati da una incredibile cornice di pubblico: la compagine etnea torna ha conquistato la classifica per scuderie nel prestigioso palcoscenico di Erice, una delle più amate ed apprezzate cronoscalate italiane: tutti i piloti hanno fatto un lavoro eccezionale anche se alcuni dovranno ancora lavorare in vista del prossimo appuntamento a Caltanissetta per la 60° Coppa Nissena, seconda prova del CIVM.

Grandi sorrisi e soddisfazione per la famiglia Conticelli con Vincenzo che sembra aver azzeccato la strada giusta nella messa a punto della potente Osella PA30 che gli ha consentito di siglare due eccellenti performances che gli hanno garantito un meritato secondo posto assoluto oltre che la vittoria di classe, il figlio Francesco ha pagato una modifica ai rapporti del cambio che lo hanno penalizzato, ma ha deliziato il pubblico con la sua guida spettacolare: per lui secondo posto nel Gruppo CN ed ottava posizione finale. Un ritorno alla Monte Erice molto positivo per Andrea Raiti, che ha guidato una Lola B99 ex Formula 3000 decisamente poco a suo agio negli stretti tornanti ericini, soprattutto per la impostazione dello sterzo che non era adatto ad un tracciato tortuoso: bravo Andrea a tirar fuori il meglio anche in considerazione della sua mancanza di allenamento. Nel Gruppo E2B splendida gara di Fabio Peraino che si è imposto nella classe 1.3, buon quarto Nicolò Incammisa nella 2.0 e soddisfazione anche per Alessia Sinatra nella classe 1.0 a cui è andata anche la Coppa Dame; in Gruppo A Antonino Bongiovì ha festeggiato il debutto della sua Peugeot con un ottimo secondo posto di classe mentre nel Gruppo E1 Italia Edoardo Cappello, rientrato dopo un anno di stop artiglia un buon secondo posto nella combattutissima classe 2.0, ma il gradino più alto del podio gli è sfuggito nella prima manche, quando ha raggiunto un concorrente più lento che non gli ha dato subito strada; Angelo Bonforte ha vinto nella Oltre 3.0 ed Angelo Faro nella classe 1.6 Turbo. Tra le monoposto, oltre al buon risultato di Raiti, il giovane Agostino Bonforte ha pagato un paio di errori che hanno influenzato la prestazione, mentre l’altro giovane Antonio Lo Nigro si è imposto nel Gruppo E3 con una splendida gara nonostante nella seconda manche abbia dovuto superare (anche lui!) un avversario più lento.

Appuntamento tra una settimana per la seconda prova siciliana del CIVM a Caltanissetta.

ufficio stampa Scuderia Catania Corse
Max Lo Verde

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

RIPARTE LA STAGIONE DA LUZZI CON IL CAMPIONATO KRONOSCALIAMO

E’ arrivato il momento di rimettere in moto per la Scuderia Kronoracing. Dopo l’apertura dell’anno ...