CIVSA

LA CORSA DEI CAMPIONI. La Cesana Sestriere.

Il 6 agosto del 1961, anno delle celebrazioni per il centenario dell’Unità d’Italia, l’Automobile Club Torino, tenne a battesimo la “Cesana-Sestriere”.

La lunga storia di questa gara si può considerare divisa in due epoche: quella del primo periodo tra il 1961 e il 1973 e quella del secondo tra il 1981 e il 1992. Nella pausa tra il ’74 ed il 1980, la Cesana-Sestriere è rimasta in silenzio, ma è stata inserita come prova cronometrata nel percorso del Giro d’Italia Automobilistico.

Nei primi quattordici anni della Cesana-Sestriere (che appena nata poteva già contare sulla validità per il titolo italiano assoluto e per il Trofeo Europeo, in seguito Campionato Europeo FIA della Montagna) si sono alternati sul gradino alto del podio grandi nomi come Edgar Barth, Lodovico Scarfiotti, Arturo Merzario, Rolf Stommelen, e grandi case automobilistiche quali Maserati, Porsche, Ferrari, Abarth. Il dominatore per numero di vittorie conquistate è indubbiamente il toscano Mauro Nesti che è riuscito a tagliare il traguardo nel minor tempo per ben nove volte (nel 1972, 1973, 1981, 1982, 1983, 1984, 1986, 1988 e 1989).

Dal 2007 la corsa è scattata nuovamente e la passione del pubblico e l’alta partecipazione dei piloti non è mai cambiata, né si è attenuata, anzi, la volontà di mettere alla prova la propria automobile ed i propri nervi ha permesso a grandi campioni di percorrere i 10 km e 400 metri del tracciato sempre in tempi record fino a raggiungere l’incredibile record di 4’30”06 fatto segnare da Stefano Di Fulvio nell’edizione 2016.

Di sicuro, la “Cesana-Sestriere” si è meritata il posto di grande prestigio tra le cronoscalate e sulla sua tortuosa lingua d’asfalto si sono affrontati a viso aperto una moltitudine di piloti, che a centinaia hanno composto la lista degli iscritti di ogni edizione e oggi ci apprestiamo a seguire la 41^ edizione di questa gara.

Le validità per il FIA Historic HillClimb Championship e per il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche fanno di questo appuntamento a metà della stagione di competizioni un importante momento per i due campionati e le iscrizioni per la partecipazione non mancano.

Cesana Torinese e il Sestriere, nella vallata Olimpica dei Giochi Invernali del 2006, con paesaggi mozzafiato, dove la natura è protetta, curata e salvaguardata e con la storia e la cultura che ritroviamo viva e presente anche nelle tradizioni, negli usi e costumi degli abitanti sono pronte per accogliere piloti, preparatori, accompagnatori e pubblico per dare vita alla Cesana Sestriere 2023

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio