Cronoscalate

LA CRONOSCALATA DELLO SPINO ENTRA FRA LE PROVE DEL I TROFEO SPEED MOTOR

A tre mesi esatti dal suo svolgimento (ricordiamo infatti che la 42ª edizione è in programma il 13, 14 e 15 giugno prossimi), la cronoscalata automobilistica Pieve Santo Stefano-Passo dello Spino si arricchisce di una ulteriore validità: a quelle di prova del Campionato Italiano Velocità Montagna (Civm), del Trofeo Italiano Velocità Montagna (Tivm) e dell’International Hill-Climb Cup, campionato internazionale che assorbe in se’ i due campionati europei paralleli degli anni passati (IHCC ed EHCC), si aggiunge l’inserimento fra le sei gare del trofeo messo in palio dalla scuderia Speed Motor di Gubbio, ideato quest’anno dal suo patron, Tiziano Brunetti.


È in sostanza una sorta di mini-campionato del centro Italia, al quale possono aderire tutti i piloti che lo desiderano e dando l’opportunità, a chi magari non può permettersi di disputare l’intero Civm, di ambire comunque a un obiettivo di annata con un numero minore di prove, peraltro concentrate sotto l’aspetto geografico.

Queste le sei gare scelte: si comincerà sabato 22 e domenica 23 marzo con la cronoscalata in pista all’Autodromo dell’Umbria di Magione e si proseguirà il 10 e 11 maggio con la salita della Castellana di Orvieto, il 31 maggio e il 1° giugno con il trofeo “Ludovico Scarfiotti” (salita Sarnano-Sassotetto), il 14 e 15 giugno con appunto lo Spino, il 9 e 10 agosto con le Svolte di Popoli in Abruzzo e infine il 23 e 24 agosto con la cronoscalata Gubbio-Madonna della Cima. Come si può notare, tre di queste gare (Sarnano, Pieve Santo Stefano e Gubbio) rientrano fra quelle del campionato italiano e le altre due (Orvieto e Popoli) sono tappe fisse del Tivm.

Ognuna di queste crono è suddivisa in due gare, pertanto la classifica finale verrà stilata in base alle 12 prove complessive, dalle quali i singoli concorrenti dovranno scartarne due, non necessariamente appartenenti allo stesso appuntamento. Ciò vuol dire che, se un pilota lo ritiene opportuno, potrà scartare un risultato di una gara (o di una manche, come si chiamavano quando l’assegnazione dei punti avveniva secondo la graduatoria assoluta per somma di tempi) in una crono e un risultato di una gara disputata in un’altra sede; comunque sia, la classifica sarà stilata su 10 responsi e vi è un sostanzioso montepremi in denaro.

La Pro-Spino Team, che nei giorni scorsi si è incontrata a Pieve con la Speed Motor e Brunetti per definire i dettagli, ha detto “sì” con entusiasmo a questa proposta, nella convinzione che possa costituire un giusto incentivo per il movimento dell’automobilismo in salita.


Per coloro che hanno intenzione di visionare il regolamento e saperne di più su premi e modalità di iscrizione, è a disposizione il sito web del team organizzatore, www.scuderiaspeedmotor.com e l’indirizzo di posta elettronica è il seguente trofeospeedmotor@tiscali.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker