Home » Salita » LA EVO 18 PLANA A 1600

LA EVO 18 PLANA A 1600

Soddisfatto della resa del nuovo autotelaio, Franco Ferragina ci trasferisce le impressioni sulla nuova Elia e ci preannuncia il salto di cubatura.

La sensazione del pilota è che con questa base tecnica, i margini siano più alti. Delle indicazioni positive sulla vettura evoluta di Simeri Crichi, la ST09/Evo18, che il veterano Franco Ferragina non ascrive alla sola crescita della prestazione al km, quantificabile in 2-3 decimi in meno, ma alla capacità del nuovo telaio, di recepire potenze e coppie superiori senza mostrare la corda, per la capacità di digerire già ora con lo stesso motore 1390 le dinamiche di guida precedenti, ma con più margine di sicurezza.

 

Cinque primati di classe e due successi assoluti, sono il palmares provvisorio della Evo18, che senza l’incidente occorso alla Coppa Sila per un out tecnico al comando del gas, avrebbe potuto incrementare le sue vittorie e accumulare altri km preziosi, senza intaccare invece le casse del pilota catanzarese, chiamato a fare fronte a delle spese extra che sarebbero state dirottate all’uso continuativo di gomme fresche.

Un ulteriore dato confortante è che talvolta le prestazioni siano state raggiunte con gomme usate, come ai Monti Iblei, restituendo quindi la resa cronometrica insita della macchina, non mascherata da coperture intonse e quindi particolarmente prestazionali.

 

Il momento è quindi quello giusto, per mettere in atto quello che è un obiettivo tecnico pensato da almeno un anno, cioè il passaggio alla classe E2SC-1600. Una categoria ancora più insidiosa e partecipata, dove Ferragina valuta di potersi misurare ad armi pari con le barchette rivali, protagoniste ormai tipiche di questo segmento mediano. Gli interventi sul motore saranno concentrati su albero, pistoni e manovellismi, visto che la quota alesaggio è gia apicale. I primi contatti con i potenziali fornitori sono già stati avviati, così per fine anno dovrebbe sostanziarsi l’intervento in sé.

Chissà che il Memorial Nappi di fine stagione a Battipaglia, non possa essere il primo appuntamento conoscitivo della Elia Evo18, col cuore più prestante.

Francesco Romeo

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

TEAM PUGLIA: SI LAVORA A PIENO RITMO IN PREPARAZIONE DEL CIVM 2019

Lombardi guiderà una nuova Osella PA21 JrB spinta dal Bmw 1000 della LRM motors con ...