Home » Rubriche » Sondaggi » LA FA 30 E’ ANCORA REGINA

LA FA 30 E’ ANCORA REGINA

Vittoria perentoria per l’Osellona tremila, che a dodici anni dal lancio svetta nel nostro sondaggio e conferma la forza del brand di Don Enzo. Elia Avrio nella Top Cinque.

Migliaia e migliaia di voti, un trono occupato ancora da una sport griffata Osella e la piccola ma orgogliosa Elia che stacca il posto cinque assoluto, in mezzo alle grandi barchette e davanti alle dirimpettaie Radical.

Il sondaggio che il nostro portale ha traguardato al 18 aprile, comprendeva i prototipi ancora costruiti: sondaggio a cui ne seguiranno altri inerenti ulteriori categorie di vetture, con e senza tetto addosso. La forza di 55 anni di vittorie, lo spessore tecnico della barchetta torinese, i continui aggiornamenti e le vittorie italo-europee nell’ultimo quadriennio di Christian Merli e Domenico Scola, hanno corroborato al massimo le chances già alte dell’ammiraglia italiana formato monoposto. Posto d’onore per la PA2000, anch’essa forte dei numerosi titoli nazionali vinti e della sua vicinanza in prestazioni, nelle gare più guidate, alla sorellona più cavallata.

Terza posizione per la francofona Norma FC, certamente molto sofisticata e performante e tornata a metà 2019 sul livello e poi davanti alla FA30, che ha comunque chiuso in pareggio il conto europeo, dopo aver perso la volata finale del Civm con il successo di Simone Faggioli. Posto quattro assoluto per la 21/S, parente strettissima della sorella col traliccio più leggero e la sagoma più profilata, la 2000 EVO: la S rivendica lo status quo individuato dal progettista Giuseppe Angiulli, che nell’intervista a noi rilasciata l’ha battezzata come la preferita fra le sue creature Osella.

Top Five fragorosa per l’Elia, che nelle varie versioni fino alla EVO20 attuale col passo extra lungo, palesa un’immagine di credibilità presso gli appassionati, che ne hanno evidentemente premiato il buon compromesso fra costi e prestazioni, mantenuto e anzi accresciuto nel tempo. In scia alla barchetta calabra stacca il sesto posto la rivale di sempre, la Radical SR4, prodotta oggi dalla nuova proprietà con un nome diverso, ma che resta uguale nella fiche tecnica. Se l’Elia si è tolta la soddisfazione di sopravanzare nelle preferenze la barchetta inglese, da sempre antagonista come format tecnico e dimensionale, la Radical a sua volta ha preceduto l’Osellina Junior B, anch’essa avversaria della SR4 nelle ultime annate in salita.

Posto otto della classifica per la Gloria, a cui è riconducibile certamente una qualità complessiva importante, ma che paga forse la mancanza di una continuità aziendale che sembrava potersi ricostituire in tempi brevi. Speriamo che questa factory piemontese torni in tempi brevi ad un regime di produzione ed aggiornamento, di cadenza costante. Pochi voti per la PA30, che nelle parole del costruttore pareggia in quota performance la sorella FA, ben più utilizzata dai top driver e quindi più riconosciuta della gemella biposto.

 

Alle spalle della sport tricolore di taglia XL, troviamo la Wolf Thunder GB08, vettura di successo e dalla grandissima quota tecnologica, ma che risente dell’assenza della platea del Tricolore Prototipi negli ultimi anni e della prematura cessazione del programma in salita. Penultima piazza per la catanese Gisa, che speriamo possa riguadagnare numeri produttivi più consistenti, dopo le evoluzioni degli ultimi tempi. Ultima piazza per la Ligier, vettura costruita certamente con tutti i crismi, ma poco impiegata nelle ultime stagioni ed evidentemente messasi un pò in ombra.

Qual'è il tuo Sport Prototipo moderno preferito?

Osella FA30
25.68%
Osella PA2000
17.54%
Norma M20 FC
10.02%
Osella PA21/S Evo
9.39%
Elia Avrio St09
7.93%
Radical
7.93%
Osella PA/21 JR. B
7.31%
Gloria
4.38%
Osella PA30
3.97%
Wolf GB08 Thunder
3.55%
Gisa
1.25%
Ligier
1.04%

Francesco Romeo

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

SONDAGGIO | VOTA IL TUO SPORT PROTOTIPO PREFERITO

Partiamo col primo di una serie di sondaggi che in queste settimane andremo a proporre. ...