Home » Salita » LA FURORE VENTIVENTI

LA FURORE VENTIVENTI

Sinergia tecnica tra il progettista Giuseppe Angiulli ed il gommista Avon, per un upgrade della 4C Silhouette di Marco Gramenzi.

Nessun problema costituzionale, no. Ma certamente aspetti importanti da ottimizzare. I dati raccolti durante lo scorso CIVM e negli aero-test di Magione svolti ad ottobre, da noi seguiti in esclusiva, hanno indicato al team Furore le direzioni funzionali al miglioramento dinamico della 4C. I lavori si stanno concentrando in queste settimane sull’anteriore, con alcuni interventi sulle geometrie ed una carreggiata ampliata di 1 cm per lato.

L’obiettivo individuato dall’ingegnere Angiulli, padre tecnico della vettura, è quello di accelerare l’entrata in temperatura delle gomme anteriori, condizione prioritaria in gare sprint come le cronoscalate. Gramenzi ha così interpellato Tonino Esposito, distributore esclusivo Avon in Italia, così da ricevere supporto tecnico anche dal gommista inglese, ricevendo piena disponibilità, come dichiarato dal patron dell’AutoSport Sorrento: “Non potevo lasciare inascoltata la richiesta di Marco Gramenzi e dell’ingegnere Angiulli, due persone straordinarie che meritano la massima stima. Ho girato il tutto ai nostri esperti tecnici anglosassoni, che stanno interagendo efficacemente con il team. Una vettura come la Furore esercita un grande fascino ed e’ un piacere sinergizzare le forze per alzare ulteriormente la sua quota performance”.

Altra area di lavoro prescelta è quella afferente all’aerodinamica. Così Gramenzi ai nostri microfoni: “abbiamo testato varie soluzioni in termini di altezza da terra e ora ci proponiamo di individuare o un pack aerodinamico che vada bene ovunque o due pack per le due tipologie di gare, più guidate o veloci che siano. Stiamo cercando la famosa quanto complessa via mediana, fra carico verticale e resistenza all’avanzamento. Saremo ancora a Magione, credo ad aprile, in quanto per malesseri stagionali il nostro lavoro di team è andato a rilento. Il 90% della vettura andava già bene com’era, il motore e’ottimo, mancano giusto questi affinamenti per dare costanza di risultati al 2020, in cui correrò ancora tutto il Civm”.

Francesco Romeo

Maxi Car Racing

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

*

x

Check Also

PEZZOLLA A DUE CILINDRI

L’ispettore alla sicurezza e componente della giunta di Aci Sport, interviene sulle questioni relative a ...