REGIONALI

LA GRAN STAGIONE DI DOMENICO MURINO

Su 7 slalom, 6 vittorie e sei record del percorso con primato di classe, gruppo ed Under 23. Il giovane driver della Tramonti Corse, può laurearsi campione italiano già a Roccadaspide. 


Non ha sbagliato un colpo ed ha invece capitalizzato al meglio tutte le occasioni a sua disposizione, compresa quella dell’ultima tappa di Melfi del Tricolore a birilli, gara in cui ha colto l’ennesima vittoria stagionale con la sua Peugeot 106 formato N1400, preparata sagacemente da Barbarulo, ben assettata dalla TS Suspension e sapientemente curata da Morra come elettronica, vettura con cui è al secondo anno di impegno agonistico. 

Se a sentirlo la gara più bella del suo 2022 è stata quella di Erice, in tutta la stagione è rimasto invariabile ed incessante il dominio di Domenico Murino, tanto implacabile nella sua annata, da poter vincere il titolo italiano già nel prossimo round di Roccadaspide, splendida strada tornata meritatamente nel ranking del Campionato Italiano Slalom. 

Il suo vantaggio in classifica è difatti così ampio, che in caso di benevolo risultato nella suddetta tappa salernitana questo ventenne potrà festeggiare il titolo di campione italiano slalom, essendo in testa al gruppo N e non solo nella divisione 1400. 

Per il prossimo anno è atteso il salto di categoria a quota 1600, ancora con una Peugeot 106, ma intanto c’è da chiudere alla grande il discorso tricolore ad inizio settembre per capitalizzare al meglio i grandi sforzi e gli eccellenti risultati di questo suo avvincente 2022. 


Il presidente Pietro Giordano, fondatore e capitano della Scuderia Tramonti Corse, guarda con grande slancio ed orgoglio all’annata trionfale del suo giovanissimo socio, che dispensa per lui medesimi pensieri di gratitudine e stima.

Comunicazione scuderia Tramonti Corse 

Articoli correlati

Back to top button